Barclays, in arrivo 30mila tagli in due anni

A
A
A
di Diana Bin 21 Luglio 2015 | 13:04
L’indiscrezione arriva a due settimane di distanza dall’uscita del ceo di Barclays, Antony Jenskins, su decisione del board.

VIA 30MILA POSTI IN DUE ANNI – Tagli in vista per Barclays. Secondo The Times, il gruppo bancario britannico potrebbe ridurre l’organico di oltre 30 mila posti nell’arco dei prossimi due anni, inasprendo ulteriormente le misure annunciate finora per abbassare i costi. L’indiscrezione arriva a due settimane di distanza dall’uscita del ceo di Barclays, Antony Jenskins, su decisione del board, che ha chiesto un rinnovamento nella leadership (qui la notizia).

COLPITA LA BANCA AL DETTAGLIO
– Già a maggio 2014, il gruppo aveva annunciato l’intenzione di tagliare 19.000 posti, più di 9.000 dei quali nel Regno Unito, entro il 2016. Stando alle fonti citate dal ‘Times’, la banca intenderebbe ora ridurre l’organico dalle attuali 132mila persone a meno di 100mila, il che implicherebbe la scomparsa di un posto di lavoro su quattro. I nuovi tagli riguarderebbero soprattutto la banca al dettaglio, mentre quelli annunciati nel maggio dello scorso anno riguardavano in primis la banca d’investimento. Barclays è attualmente alla ricerca di un successore di Jenkins, le cui funzioni sono esercitate per ora dal presidente John McFarlane.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti