Promotori, training class: oggi si parla di diritti del compratore

A
A
A
di Diana Bin 29 Luglio 2015 | 13:47
La risposta esatta alla domanda pubblicata ieri, in tema di fiscalità delle imprese, era quella corrispondente alla lettera B.

RISPOSTA B – La risposta esatta alla domanda pubblicata ieri, in tema di fiscalità delle imprese, era quella corrispondente alla lettera B. La riproponiamo qui di seguito.

Una persona fisica fiscalmente residente in Italia cede una partecipazione in azioni ordinarie pari al 20% del capitale sociale di una S.p.A. non quotata fiscalmente residente in Italia, tutte con pieno diritto di voto nell’assemblea ordinaria, realizzando una plusvalenza pari a euro 100. A quanto ammonta l’imposta da versare al fisco?
A: A euro 27,00
B: A euro 26,00
C: A zero, in quanto le plusvalenze inferiori a euro 1.000 godono di una peculiareagevolazione
D: A euro 5,00

NUOVO QUESITO – La domanda che proponiamo oggi nella nostra rubrica training class riguarda invece i diritti del compratore e i casi in cui ha facoltà di sospendere il pagamento. Mettetevi alla prova e tornate domani a verificare la risposta.

Il compratore può sospendere il pagamento del prezzo quando ha ragione di temere che il bene acquistato possa essere rivendicato da terzi?

A: Sì, ma solo se il venditore ha agito in male fede
B: Sì, salvo il caso di bene di modesto valore, tenuto conto delle condizionidell’acquirente
C: Sì, salvo che il venditore presti idonea garanzia o che il pericolo non fosse aconoscenza dell’acquirente già al momento della vendita
D: No, salvo il caso che il pericolo non fosse a conoscenza dell’acquirente già almomento della vendita

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X