Banche, dopo Mps Profumo conquista Equita sim

A
A
A
di Diana Bin 30 Luglio 2015 | 06:30
Il banchiere ha siglato un accordo per rilevare, insieme al management di Equita, la maggioranza della sim dal fondo di private equity JC Flowers & Co.

L’ACCORDO – Dopo MpsAlessandro Profumo riparte con Equita sim. Dopo aver annunciato le proprie dimissioni da presidente della banca senese - effettive dal 6 agosto – il banchiere ha siglato un accordo per rilevare, insieme al management di Equita, la maggioranza della sim dal fondo di private equity JC Flowers & Co. In base all’accordo, Alessandro Profumo – che sarà presidente di Equita – insieme a Francesco Perilli, Fabio Deotto, Matteo Ghilotti, Stefano Lustig e Andrea Vismara creerà un veicolo che acquisirà il controllo della società. Inoltre, il management attuale di Equita acquisterà un’ulteriore quota della sim attraverso ManCo S.p.A., veicolo del management che già partecipa al capitale della società. I termini dell’operazione non sono stati resi noti.

PARTNERSHIP – La nuova partnership tra Profumo e il management di Equita, fa sapere la società, è finalizzata a proseguire e rafforzare la missione strategica della sim come investment bank italiana indipendente, focalizzata in particolare sull’assistenza alle imprese italiane. “Questa partnership si sposa perfettamente con il mio progetto di agire a supporto della media impresa italiana e sono felice che ciò possa accadere attraverso una istituzione come Equita, caratterizzata da una capacità unica di offrire agli imprenditori italiani accesso al mercato dei capitali e agli investitori istituzionali”, ha detto Profumo.

DETTAGLI – L’accordo è condizionato all’approvazione da parte di Banca d’Italia. Equita ha agito quale unico advisor finanziario dell’operazione mentre gli aspetti legali sono stati seguiti da Giovanni Gazzaniga di Allen & Overy per conto di JC Flowers & Co., da Roberto Cappelli di Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners per conto di Alessandro Profumo e da Sara Biglieri di Rucellai & Raffaelli per conto del management di Equita. Gli aspetti di natura fiscale sono stati seguiti da Paolo Ludovici dello studio Ludovici & Partners.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Leonardo sale in borsa dopo annuncio commessa Usa

Anche a Piazza Affari è tempo di “allerta meteo”

Equita group prepara lo sbarco sull’Aim Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X