Nagel (Mediobanca): per Esperia sarebbe meglio una proprietà unica

A
A
A
di Diana Bin 5 Agosto 2015 | 07:29
Il ceo di Piazzetta Cuccia: “continuiamo a discutere con l’altro azionista, vediamo se è possibile arrivare a una transazione”.

NAGEL AUSPICA UNA PROPRIETA’ UNICA Banca Esperia beneficerebbe di maggiori sinergie se la proprietà fosse unica. Parola di Alberto Nagel, ceo di Mediobanca, intervenuto a proposito della private bank attualmente controllata con quote pari da Piazzetta Cuccia e dal gruppo Mediolanum. “Sarebbe interessante addivenire a una proprietà unica per estrarre maggiori sinergie da quel gruppo. Siamo un candidato, non siamo l’unico, continuiamo a discutere con l’altro azionista se è possibile arrivare a una transazione”, ha detto Nagel. “Ambedue siamo convinti che sia meglio arrivare a una proprietà unica”, ha aggiunto.

MEDIOLANUM PRONTA A VENDEREMediolanum da parte sua ha dichiarato da tempo di non ritenere più strategica la propria quota in Esperia e il numero uno del gruppo, Ennio Doris, ha detto a più riprese di essere pronto a venderla, pur precisando di non avere fretta. Esperia, ha detto Doris lo scorso aprile (qui la notizia), “può essere interessante sia per gruppi stranieri che vogliono entrare in Italia, sia per il nostro partner che eventualmente voglia salire al 100%”. Fatta questa premessa, ha concluso il manager, “io sono un potenziale venditore, magari la cessione avverrà tra un anno o due, si tratta per ora solo di un’ipotesi”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X