Banche, boom del mobile banking

A
A
A
Daniel Settembre di Daniel Settembre 24 Agosto 2015 | 10:00

A rivelarlo il rapporto annuale sul mobile banking di Abi Lab, il Consorzio per la Ricerca e l’Innovazione per la banca promosso dall’Abi, in collaborazione con la School of Management del Politecnico di Milano.

MOBILE BANKING – I clienti delle banche italiane sono sempre più 2.0. Secondo quanto rivela il rapporto annuale sul mobile banking di Abi Lab, il Consorzio per la Ricerca e l’Innovazione per la banca promosso dall’Abi, in collaborazione con la School of Management del Politecnico di Milano, il mobile banking è un fenomeno in netta espansione e nel 2014 ha raggiunto una crescita di oltre l’80%. Sono le applicazioni a fare da traino a questo mercato. Nel 2014 quelle scaricate sono state in media circa 8.800 al giorno.

MERCATO DELLE APP
– La spinta innovativa del mobile banking passa spesso dalle applicazioni, sempre più apprezzate dal mercato. Nel 2014 quelle scaricate sono state in media circa 8.800 al giorno, il 17% in più del 2013. Al di là della crescente diffusione di app dedicate, si registra una continua introduzione di nuove funzionalità e un ampliamento dei sistemi operativi supportati. Il 43% degli utenti di mobile banking da smartphone utilizza anche un’app complementare a quella tradizionale per fare banca. Le app “alternative” utilizzate sono quelle dedicate ai pagamenti (nel 55% dei casi), alla gestione della finanza personale (50% dei casi per gli smartphone e 52% per i tablet), all’assistenza clienti (32 e 38%) e all’operatività sui mercati (entrambi al 24%).

I SERVIZI PIU’ USATI – Per quanto riguarda i servizi più usati all’interno dell’App di mobile banking, il 65% consulta saldo e movimenti di conto corrente tramite smartphone, mentre il 54% ricerca la filiale e lo sportello automatico della propria banca più vicini. Relativamente ai servizi dispositivi si segnala, in particolare, che il 37% effettua bonifici e giroconti da smartphone. Rispetto all’offerta per fasce specifiche di clientela, nei prossimi 12 mesi il 33% delle banche svilupperà un servizio mobile adatto per il segmento delle micro imprese (il 27% lo fa già) mentre il 27% ne prevede uno dedicato ai giovani (il 20% lo fa già).

DOVE E QUANDO – Il momento della giornata “preferito” dagli italiani per operare attraverso questo canale è la mattina (38% per gli smartphone; 32% per i tablet), seguito dal pomeriggio (rispettivamente, 32% e 33%) e dalla prima serata (23% e 31%). La casa continua a mantenere un ruolo di primo piano (68% smartphone e 84% tablet), ma si ricorre ai servizi anche “in mobilità” (23% e 19%) e quando si è “in coda” ad esempio nel traffico cittadino o mentre si aspetta in fila il proprio turno per fare un certificato o ritirare un esame (22% e 13%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, ecco tutte le app che vi possono aiutare

App bancaria “I love you”

Un viaggio sicuro con Allianz GA

Poste Italiane: nasce l’App “EXTRA SCONTI” realizzata in collaborazione con SIA

Moneyfarm lancia la nuova app per gestire da mobile gli investimenti

Sbarca in Italia Oval Money, l’app che ti aiuta a risparmiare

Tante novità per la banking app di CheBanca!

BNL Gruppo BNP Paribas trasforma lo smartphone in un portafoglio digitale

Il fondatore di Stripe diventa il più giovane miliardario al mondo

Axa lancia l’app My Axa

Con Tinaba si fa benzina con lo smartphone

Fineco lancia un’app con l’impronta digitale

L’app che ti fa investire in Borsa in base ai tweet di Trump

Arriva Clarity, l’App che taglia le spese inutili

P2P: quell’app fallimentare di Ing

La banca del futuro? Sarà invisibile

Merrill Lynch svela i piani del suo robo-advisor

Con Monzo si possono mandare soldi agli amici con la voce

A inizio 2017 Allianz lancerà una nuova app per la clientela

La startup Mondo cambia nome e diventa Monzo

Mobile banking, una guida per scegliere la App migliore

Le 5 migliori app per il personal business

Moneybox raccoglie 1,75 milioni di dollari di finanziamento

Da PostePay la App per whatsappare denaro

In Australia arriva Tinder per le assicurazioni

Bpm, ecco la nuova app per smartphone

Promotori, le app che fa(ra)nno tendenza

Salone del Risparmio: tutte le app dell’industria dei fondi

Risparmio 2.0: tutte le app dell’industria dei fondi

Ti può anche interessare

Unicredit-Illimity, affare sui crediti

UniCredit ha recentemente annunciato, come riporta Radiocor, un accordo con un veicolo di cartolariz ...

CheBanca!, nuovo asso per Marconi

CheBanca! si regala un nuova Area manager per la Puglia. Si tratta di Dino Maresca, nuovo acquisto c ...

Azimut, una newco americana per gli alternativi

Azimut, uno dei principali gruppi italiani indipendenti nel risparmio gestito con € 58 miliardi di ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X