Banche in crisi, arriva la holding da 1,5 miliardi

A
A
A
Avatar di Redazione 4 Settembre 2015 | 10:06
Obiettivo: salvare Banca Marche, Carife e Popolare dell’Etruria tramite la creazione di una holding finanziata dagli altri istituti di credito italiani con un super aumento di capitale.
PIANO SALVA-BANCHE – Un progetto per salvare Banca Marche, Carife e la Popolare dell’Etruria tramite la creazione di una holding finanziata dagli altri istituti di credito italiani con un aumento di capitale in contanti per 1,5 miliardi: in questo consisterebbe il piano salva-banche del quale oggi riporta un’ampia anticipazione Il Sole 24 Ore, secondo cui questo progetto adesso è all’esame del board del Fondo interbancario per la tutela dei depositi. Stando a quanto riporta il quotidiano, sarebbe prevista anche la conversione delle obbligazioni subordinate delle banche in difficoltà – circa 700 milioni di euro – in azioni.

PRIMA DEL BAIL-IN – Dal primo gennaio 2016 diventerà operativo a livello europeo il nuovo meccanismo del bail-in e l’obiettivo sarebbe risolvere quello di tutto prima con la definizione del piano, la messa a fuoco degli aumenti di capitale che servono e la convocazione delle assemblee. Un auspicio a fare per tempo che sarebbe nel cuore della Banca d’Italia, del ministero dell’Economia e delle Finanze e dello stesso Fondo interbancario di tutela dei depositi. Auspicio condiviso comunque anche dalle banche interessate. In sostanza, le banche italiane sane diventerebbero socie di quelle in crisi. E in prospettiva, avvenuto il risanamento e il rilancio sotto la guida di nuovi vertici, le tre banche verrebbero messe sul mercato e vendute, consentendo agli istituti coinvolti di rientrare almeno in parte dell’investimento.  

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Patrimoniale, luce verde da Bankitalia

Italiani, milioni di conti correnti ma con piccole somme

Consulenti, Bankitalia boccia Anasf

NEWSLETTER
Iscriviti
X