Doris, un botto da 80 milioni

A
A
A

Grosso aumento di capitale della holding H-Invest. Per comprare il 5% di Banca Mediolanum se Berlusconi dovrà vendere.

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino28 agosto 2017 | 08:30

Ennio Doris (nella foto) vara un grande rafforzamento della sua cassaforte del controvalore di 80 milioni di euro. Nei giorni scorsi, infatti, a Milano nello studio del notaio Chiara Trotta si è svolta un’assemblea straordinaria di H-Invest, holding del fondatore di Banca Mediolanum e controllata attraverso Fin.Prog. Italia. All’assemblea si è presentato Maurizio Carfagna, amministratore delegato di H-Invest (e che fra l’altro per conto di Mediolanum siede nel consiglio d’amministrazione di Mediobanca) che ha varato un aumento di capitale da 20 a 100 milioni di euro. La ricapitalizzazione avverrà in denaro e dovrà essere sottoscritta entro il prossimo settembre, mediante nuove azioni da 1 euro cadauna.

L’ultimo bilancio di H-Invest, chiuso a maggio 2015, evidenzia riserve per oltre 9 milioni, 19 milioni di immobili e partecipazioni per 45 milioni. Perché Doris ha bisogno di ricapitalizzare una società solida, che ha un patrimonio netto di oltre 33 milioni? Una spiegazione è che le nuove risorse servano all’acquisto di altri titoli Mediaset, di proprietà della Fininvest di Silvio Berlusconi, socio di Doris, in lotta con la Vivendi di Vincent Bolloré. O che, più realisticamente, possano preludere all’acquisto di azioni della stessa Banca Mediolanum se l’ex premier fosse costretto a vendere.

La famiglia Doris, infatti, ha detto in più occasioni sia con Ennio sia col figlio Massimo di essere disposta ad acquistare una quota del 5% della partecipazione del 20% di Banca Mediolanum detenuta da Fininvest, qualora il gruppo del Biscione dovesse essere costretto a cederla per ottemperare alla richiesta effettuata dalla Bce e ribadita da Banca d’Italia. Bankitalia lo scorso aprile ha dato 18 mesi a Fininvest per cedere la quota eccedente il 9,99% nella società di asset management, in attesa dell’esito del ricorso presentato dalla famiglia Berlusconi alla Corte di Giustizia Europea. Fininvest attualmente possiede il 30,1% della banca milanese, secondo azionista dopo la famiglia Doris con oltre il 36% per cento.

Sul fronte Mediaset, all’assemblea dello scorso giugno i Doris erano presenti con un rotondo pacchetto del 2,8%: 34 milioni di titoli spalmati proprio su H-Invest (18,2 milioni), Fin. Prog. Italia (2,8 milioni), T-Invest holding di Lina Tombolato moglie di Ennio Doris (11,6 milioni) e la stessa Lady Doris (1,4 milioni).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Anche Banca Mediolanum e Widiba con Google Pay

La grande festa sta per finire?

Mediolanum Investment Banking advisor per DBH Holding

Giugno sugli scudi per Banca Mediolanum

Banca Mediolanum, maggio dieci e lode

Doris (B.Mediolanum): “L’incertezza può frenare i Pir”

Banca Mediolanum diventa Nomad

Banca Mediolanum, aprile a forza 12

Bimbi in ufficio a Banca Mediolanum

Banca Mediolanum, pagamenti più facili con un Plick

Fininvest-Mediolanum, punto a Berlusconi

Banca Mediolanum, Pac più che triplicati

Bozzolin (B.Mediolanum): “Rapporto umano al centro”

Banca Mediolanum, lo scatto di Doris nel nuovo spot

Doris (Banca Mediolanum): “La nostra agenda per la crescita”

BLUERATING in edicola. Doris (Mediolanum): “Una banca per l’Italia”

A febbraio corre la raccolta di Banca Mediolanum

Doris, rivoluzione in cassaforte

I re del web, la scalata dei Doris

Pir, chi ha vinto lo scudetto

Banca Mediolanum: masse su, utile giù

ConsulenTia18/Bosisio (Mediolanum): “La burocrazia non seppellirà la consulenza”

Gli italiani e il risparmio, se ne parla sul canale di Banca Mediolanum

Mediolanum CU, poker di appuntamenti per Centodieci è Ispirazione

Mediolanum, che raccolta a dicembre. Fideuram ISPB leader sui 12 mesi

Banca Mediolanum, brand che spacca

Doris: Mediolanum, banca delle Pmi

Banca Mediolanum, dominio sull’Aim grazie ai Pir

Banca Mediolanum a quota 109 family banker nel 2017

Consob, radiazione nel milanese

Banca Mediolanum, 2017 record per la raccolta

Lady Doris, il tesoro si ingrossa

Banca Mediolanum, Ennio e Massimo Doris insieme nel nuovo spot

Ti può anche interessare

Azimut, completato il piano mensile di acquisto di azioni

Ad oggi sono già state acquistate azioni per circa 13,9 milioni, di cui circa 2,1 milioni dal presi ...

Azimut colpisce ancora in Australia

Siglato un accordo per acquisire l’intero capitale di Dunsford Financial Planning. Il controvalore ...

Emendamento shock: commercialisti iscritti d’ufficio all’Albo cf

L’iniziativa dei senatori NCD Marinello e Viceconte è destinata a scatenare le proteste delle ass ...