Personal branding: Azimut ti prende per mano

A
A
A

Azimut Capital Management aiuta i consulenti ad allontanare il rischio di diventare sostituibili agli occhi dei clienti, stimolandoli a creare il proprio personal brand.

Daniel Settembre di Daniel Settembre24 agosto 2017 | 08:54

DISTINGUERSI DALLA CONCORRENZA – Una minaccia sempre più concreta per i consulenti finanziari di oggi e di domani è quella di diventare sostituibili agli occhi dei clienti. Azimut Capital Management aiuta i consulenti ad allontanare questo rischio stimolandoli a creare il proprio personal brand. Grazie a questo ulteriore anello nella catena di valore per i clienti la loro professionalità risulta accresciuta e viene favorito lo sviluppo di una forte immagine personale con cui possano qualificarsi, distinguersi, posizionarsi. “Un’attenzione che viene posta da diversi anni, in maniera anche pionieristica per il settore”, fanno sapere dalla società, “logica conseguenza del modello fortemente partecipativo che ci contraddistingue e della convinzione che la reputazione e l’immagine di una società sia data dalla somma dei comportamenti dei singoli. Gli strumenti di personal branding che mettiamo a disposizione dei nostri consulenti sono diversi e comprendono attività di marketing, formazione e comunicazione social”. Tra questi: un tool digitale tramite il quale organizzare e gestire gli eventi locali, brochure personali in cui il protagonista è il singolo consulente con foto e testi dedicati a raccontare chi è e cosa fa per i clienti, newsletter personalizzabili digitali e cartacee, percorsi di specializzazione con esami finali il cui superamento certifica, tramite il rilascio di un attestato, le competenze acquisite a cui hanno partecipato l’anno scorso più di 400 consulenti. E poi corsi realizzati in collaborazione con SDA Bocconi volti all’acquisizione delle certificazioni Efpa; formazione e materiali per le pagine professionali dei consulenti sui social come nuovi canali di relazione con clienti e prospect.
MANUALE PRATICO – “Per incoraggiare e favorire l’utilizzo di questi e altri strumenti di personal branding abbiamo creato un manuale, nato dall’ascolto e confronto di esperienze di eccellenza oggi presenti in Azimut e da un’attività di ricerca e analisi di best practice sul mercato che, attraverso anche pillole video, offre al consulente uno strumento di lavoro operativo utile alla costruzione quotidiana della sua immagine e reputazione. È un percorso che parte con un’autoanalisi, tramite test e check list di auto osservazione, della propria immagine e arriva, attraverso una serie di step operativi e piani d’azione mirati a rafforzare i processi di realizzazione e comunicazione del brand”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Azimut pigliatutto nei reclutamenti

Azimut, l’estero trascina la raccolta

Debutta Azimut Private Debt

Parte IMPact Sim, i tre supergestori ex di Azimut tornano in scena

Azimut, che colpi nel Nord Ovest

Il ruggito di Azimut nel reclutamento

Fideuram ISPB in cima, Azimut in fondo

Il deal Sofia fa bene alla raccolta di Azimut

Peninsula, dove investe il nuovo socio di Azimut

Azimut, Giuliani: “Credono in noi”

Azimut si rafforza con un nuovo socio

Azimut investe nell’olio biologico

Azimut prende 11 private banker da Fineco

I fondi di Sofia ora sono di Azimut

Azimut, nuovo socio in vista

Timone Fiduciaria salirà in Azimut

Azimut, frenata d’inizio anno

 Azimut, patto di sindacato in manovra

Azimut, l’estero sorregge la raccolta

Azimut e Banca Generali regine dei dividendi

Reclutamento, tre big in doppia cifra

Martini (Azimut CM): “I nostri piani per il ricambio generazionale”

Azimut CM, il 2018 parte a forza 20

Azimut, arriva il cedolone

Albarelli (Azimut): “Così lavora il nostro Global Team di gestori”

Azimut, marzo deboluccio

Le donne d’oro, Di Pietro (Azimut): “Contano i numeri”

Azimut, compreremo ancora

Azimut prende Bocchin

Secondo miglior utile della storia per Azimut

Azimut, Timone Fiduciaria punta a salire

Azimut, raccolta granitica a febbraio

Azimut punta sempre più sulla Cina

Ti può anche interessare

Etf, quando gli smart beta cambiano il benchmark

State Street Global Advisors annuncia miglioramenti alla propria gamma di etf Smart Beta Value ...

Mifid 2, il limbo italiano degli incentivi e della product governance

Un’assenza di normativa secondaria che di fatto crea un problema operativo ...

Congressi Anasf, come iscriversi, candidarsi e votare

L’associazione guidata da Maurizio Bufi rinnova ad autunno gli organismi territoriali. Disponibili ...