Banca Generali punta sul mattone

A
A
A
Gianluca Baldini di Gianluca Baldini 30 Ottobre 2015 | 13:00
Banca Generali preme l’acceleratore sull’immobiliare e, all’interno della sua piattaforma di private banking, offre una soluzione a chi non vuole cedere rendimenti in un mercato tanto in difficoltà.

IL MATTONE TRATTATO COME UN PRODOTTO FINANZIARIO – Transazioni dimezzate dai picchi del 2008 e discesa dei prezzi di oltre il 30% sulla carta secondo le analisi dei principali operatori. Questi i numeri che confermano le difficoltà del mattone in Italia in un quadro che vede le famiglie al di sopra delle medie europee e mondiali per possesso di immobili (oltre l’85% di prime case di proprietà e livelli primari per seconde e terze case). I nodi nelle valutazioni ed efficacia del real-estate sono stati affrontati all’interno di un convegno al Palazzo delle Stelline ieri (giovedì 29) dal titolo “Le stagioni del “mattone” prospettive di mercato e metodologie di investimento nel settore immobiliare” insieme all’Area manager della Lombardia e Liguria di Banca Generali, Alessandro Mauri (nella foto, al centro), il project manager del servizio real-estate Enzo Ruini (nella foto, a destra), e l’executive director di Morgan Stanley Gianluca Maione (nella foto, a sinistra).

CON L’AIUTO DI DELOITTE E YARD
– Intorno ad una piattaforma di ultima generazione, che rientra nel progetto di consulenza evoluta Bg Personal Advisory , il contributo del professionista di Banca Generali riesce a “mappare” la carta d’identità degli asset real-estate.”In concreto ricerchiamo il conto economico di ogni immobile, elaboriamo una serie di  grafici e materiali che ci porta classificazione sintetica comprensiva del concetto -rischio valore- come se si trattasse di un’ attività finanziaria, tenendo conto della sua liquidabilità e rendimento” aggiunge Enzo Ruini, project manager Banca Generali che spiega le dinamiche operative.  Da questo check up di primo livello si passa poi all’approfondimento delle strategie e, col contributo di specialisti nell’advisory come Deloitte e Yard in accordo esclusivo con la società, vengono definiti passi successivi in termini di strategia, struttura di eventuali operazioni o negoziazioni.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali, raccolta ricca a marzo

Private banking, quello di Banca Generali è il migliore

Banca Generali, il faro della sostenibilità

NEWSLETTER
Iscriviti
X