Credem aumenta gli sforzi per aiutare le Pmi

A
A
A
Gianluca Baldini di Gianluca Baldini 3 Novembre 2015 | 10:43
Il gruppo bancario ha aumentato del 36% il plafond rispetto alla stessa operazione del 2014.

IL PLAFOND È SALITO DEL 36% RISPETTO AL 2014 – Due miliardi di euro per le piccole e medie imprese per proseguire nel sostegno al tessuto economico nazionale ed in particolare alle aziende che investono per crescere e concretizzare i loro progetti d’impresa, in linea con la strategia di crescita per linee interne del gruppo. È questo l’obiettivo dell’iniziativa denominata Grancassa, avviata da Credem nelle scorse settimane, che prevede l’attivazione di un plafond di finanziamenti predeliberati a livello nazionale a favore delle pmi già clienti destinatarie del progetto e che ne faranno richiesta alla banca. La solidità e l’elevata patrimonializzazione del gruppo hanno consentito di aumentare il plafond del 36% rispetto all’analoga operazione dell’anno scorso. A fine giugno 2015, il gruppo, ha aumentato i prestiti alla clientela del 5,3% a/a e del 20,3% negli ultimi cinque anni (giugno 2010 – giugno 2015), raggiungendo 21,5 miliardi di euro e mantenendo la qualità dell’attivo ai vertici del sistema bancario con sofferenze su impieghi a 1,7% (dato a fine giugno 2015) rispetto al 4,6% della media di sistema(1).
 
NE GODRANNO 42 MILA AZIENDE
  – Il plafond di finanziamenti previsto da Grancassa è rivolto ad un bacino potenziale di 42 mila aziende. In particolare il target coinvolto è rappresentato da artigiani, agricoltori, liberi professionisti e piccole imprese, per gestire esigenze di liquidità, generalmente accentuate verso fine anno per il pagamento di tredicesime, acconti per imposte di fine novembre, anticipi Iva, oltre ad altre necessità finanziarie quali il finanziamento del magazzino o il pagamento anticipato dei fornitori. I prestiti sono chirografari e saranno erogati alle imprese che li richiederanno senza particolari formalità e senza ulteriori garanzie, mediante procedure snelle ed in tempi ristretti.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Credem, la rete di Parma aggiunge un tassello

Credem, obiettivo 20 reclutamenti per Puglia e Campania

Risiko bancario, si attende la mossa del Credem

Credem, progetto nuovo di pacca con le università

Credem, passione volley

Credem, dove la parità è certificata

Credem, S&P conferma i rating anche dopo l’acquisizione

Credem, un impegno per i diritti umani

Credem, l’utile c’è ma rallenta

Credem, la rete mette il turbo in Emilia Romagna e Marche

Reti, Credem regina dello smart working

Caro cliente, prova a com-prendermi

Credem, video-consulti gratuiti di prevenzione per i clienti

Credem, un bel posto dove lavorare

Credem e Cassa di Risparmio di Cento, la fusione è realtà

Credem, il futuro delle risorse umane

Credem, la consulenza anti-fragile

Credem, 10 nuovi consulenti e 3 advisory team per Liguria e Piemonte

Credem, in Triveneto si recluta

Credem alza il sipario sul nuovo polo del private banking

Bluerating Awards 20, ecco chi sono i nominati per la categoria TOP ENTRY

Credem, sprint per il factoring

Credem arruola un veterano di Banca Mediolanum

Credem, investire in innovazione è un must

Credem, il Covid si mangia parte dell’utile ma la raccolta cresce

Credem, 450 milioni per il gestito

Credem incontra il Fintech District

Euromobiliare, con Fidelity il fondo per puntare sulla Cina

Credem, è il tempo del ritorno

Credem, il retail banking di domani

Credem, un incontro con la bandiera juventina

Credem e Abi, un webinar per capire i meccanismi delle scelte finanziarie

Credem, una nuova colazione digitale

NEWSLETTER
Iscriviti
X