Via alla nuova Cordusio, il polo del wealth management di UniCredit

A
A
A
di Gianluca Baldini 3 Novembre 2015 | 16:35
In seguito al cda riunitosi oggi sono stati nominati Massimo Vitta Zelman presidente e Paolo Langè amministratore delegato insieme al direttore generale Frederik Geertman.

Si è riunito oggi il consiglio di amministrazione di Cordusio, la società del gruppo UniCredit dedicata al wealth management. Il cda odierno ha nominato Massimo Vitta Zelman presidente e Paolo Langè (nella foto a destra) amministratore delegato che, insieme al direttore generale Frederik Geertman, assicureranno nei prossimi mesi il completamento del progetto e lo sviluppo del business.

Sotto la guida del Country Chairman Italy Gabriele Piccini, è stato potenziato il segmento private banking di UniCredit e creato il nuovo segmento di wealth management. Cordusio sarà il veicolo che fungerà da centro di eccellenza per offrire tutti i servizi di gestione e consulenza per gli investimenti, riservato alla clientela con disponibilità finanziarie superiori ai 5 milioni di euro. Con questo obiettivo, Cordusio incorporerà anche la struttura di Global Investments di UniCredit, responsabile delle strategie di investimento, delle Gestioni Patrimoniali dei Clienti e della selezione dei fondi di investimento per la clientela. Cordusio coordinerà, inoltre, le attività delle altre strutture del gruppo strumentali per il wealth management: Cordusio Fiduciaria, UniCredit UK Trust Services Ltd, oltre ai servizi di private banking in Lussemburgo. UniCredit ha identificato internamente circa 100 senior banker e 20 global advisor che entreranno in Cordusio, unitamente ad ulteriori 30 private banker esterni che saranno assunti nel prossimo periodo. Cordusio ha l’obiettivo di raggiungere oltre 30 miliardi di euro di asset gestiti.

Gabriele Piccini, country chairman Italy, ha spiegato: “UniCredit sta puntando su un importante rafforzamento dei propri servizi dedicati ai clienti con patrimoni rilevanti, seguendo una strategia sempre più orientata verso lo sviluppo di business con un alto ritorno sul capitale. Oggi è stato nominato a.d. Paolo Langè, il quale affiancherà il DG Frederik Geertman e apporterà le competenze sviluppate nel corso della sua lunga esperienza di manager e imprenditore nel settore”. Paolo Langè, neo AD di Cordusio , ha dichiarato: “Ho aderito con entusiasmo al progetto wealth management di UniCredit. Credo infatti fortemente nella sinergia tra le potenzialità di questo grande Gruppo e le mie esperienze pregresse in questo segmento. Registro una forte domanda di innovazione, in particolare nell’attuale contesto di mercato. Sono felice che il progetto possa ora partire e orgoglioso di farne parte”. La società, la cui direzione sarà basata a Milano, opererà con una presenza fisica in 21 città: avrà sedi a Milano, Roma, Torino, Verona, Bologna, e Napoli, e avrà inoltre team di bankers basati a Novara, Genova, Brescia, Varese, Treviso, Venezia, Vicenza, Udine, Modena, Ravenna, Firenze, Perugia, Bari, Palermo, e Catania.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

UniCredit, Cordusio batte in testa

Cordusio, Langé in uscita

Maggio all’insegna dell’incertezza, ma l’economia globale è pronta a recuperare

NEWSLETTER
Iscriviti
X