Robo-advisor: nel 2020 aum a quota 489 miliardi di dollari

A
A
A
di Daniel Settembre 5 Novembre 2015 | 09:28
Secondo uno studio Cerulli Associates è prevista una crescita delle attività del 2.500% per le piattaforme di robo-consulenza.

IL GIRO D’AFFARI – Numeri da capogiro nel futuro dei robo-advisor. Secondo quanto emerge da uno studio Cerulli Associates l’aum (Asset under management) delle piattaforme di robo-consulenza raggiungerà i 489 miliardi di dollari entro il 2020. Ciò vuol dire una crescita delle attività di risparmio gestito in Usa di 2.500%. Oggi l’aum ammonta a circa 18,7 miliardi di dollari.

L’OFFERTA DIGITALE –
La crescita, sempre secondo la ricerca, sarà trainata dalle imprese del mercato retail e, in seguito, anche dalle società di consulenza più tradizionali che integreranno l’offerta digitale nei propri servizi. All’interno del mondo della consulenza digitale rientrano infatti sia le start up come Betterment e Wealthfront, sia i big del settore come Charles Schwab e Vanguard Group che hanno recentemente sviluppato servizi interni e partnership in questa direzione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, il futuro tra robo advisor e digitalizzazione

Azionario Usa, cosa attenderci per le prossime settimane

Il robo advisor sulle ali del Dragone

NEWSLETTER
Iscriviti
X