Allianz, utile netto in calo nel terzo trimestre

A
A
A
di Chiara Merico 6 Novembre 2015 | 14:03
Il risultato netto del periodo cala del 15,4% a 1,36 miliardi. Sui nove mesi l’utile netto cresce del 3,9%.

I TARGET RESTANO INVARIATI – Si chiude con un utile netto in calo il terzo trimestre per Allianz: tuttavia, il gruppo tedesco non ha rivisto i target per fine anno. L’utile netto del periodo è sceso del 15,4% a 1,36 miliardi, peggio delle attese del mercato. Il giro d’affari di Allianz, leader di mercato in Europa, è diminuito del 4,3% a 27,5 miliardi di euro; l’utile operativo è calato del 6,9% a 2,16 miliardi.

UTILE IN CRESCITA SUI NOVE MESI – Sui 9 mesi l’utile netto è cresciuto del 3,9% a 5,2 miliardi, l’utile operativo del 3,6% a 7,9 miliardi. Per fine anno la società prevede un utile operativo nella parte alta di una forchetta compresa tra 10 e 10,8 miliardi di euro. Allianz ha riconosciuto che la “volatilità del mercato ha pesato sui risultati”, ma ha sottolineato che i “fondamentali del gruppo restano solidi in tutte le divisioni”. 

BENE IL MERCATO ITALIANO – Particolarmente positivo l’andamento dei risultati dei primi nove mesi del 2015 per l’Italia, secondo mercato assicurativo per il gruppo dopo la Germania. Nel periodo gennaio-settembre 2015 la raccolta premi complessiva di Allianz Italia è ammontata a 12,74 miliardi di euro, con una crescita del 14,4% rispetto a 11,13 miliardi di euro registrati nell’analogo periodo del 2014. L’utile operativo dei primi nove mesi dell’anno è ammontato a 1.001,9 milioni di euro, registrando un incremento del 11% (902,4 milioni di euro nell’analogo periodo del 2014).
Klaus-Peter Roehler, amministratore delegato di Allianz Italia, ha dichiarato: “I risultati dei primi nove mesi del 2015 confermano i progressi realizzati in termini di ricavi e di performance operative. Nei Danni, in un contesto di mercato altamente competitivo e in forte contrazione, siamo cresciuti sia per numero dei clienti sia in termini di quota di mercato e il nostro combined ratio si è confermato a livelli di eccellenza, seppure influenzato dalla sinistralità in aumento e dalla contrazione del premio medio Auto in atto sul mercato. Questi risultati – ha spiegato Roehler – sono frutto degli importanti investimenti effettuati nel nuovo modello di business digitale, che ha prodotto significativi benefici a favore dei nostri agenti e dei nostri clienti, come confermano il successo superiore alle aspettative dell’innovativa offerta modulare Allianz1 e lo sviluppo dell’Agenzia Digitale, con oltre 4,4 milioni di contratti già conclusi esclusivamente sulla nuova piattaforma digital per i nostri agenti”. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Allianz Bank FA, Galeotti al timone del Wealth & Corporate Advisory

Allianz: nel 2020 il patrimonio finanziario degli italiani vola a +100 mld

Allianz, tutto fatto per Aviva Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X