Reti, la raccolta in gestito raddoppia in un mese

A
A
A
di Marco Muffato 26 Novembre 2015 | 10:10
La rilevazione statistica di Assoreti relativa al mese di ottobre evidenzia come il business della promozione finanziaria continui ad aumentare a ritmi sostenuti

CHE CRESCITA – Un buon ottobre per le reti di promozione finanziaria, che in base alla consuete rilevazione statistica di Assoreti, l’associazione presieduta da Matteo Colafrancesco, conseguono una raccolta netta positiva pari a 1,9 miliardi di euro, con un aumento del 38,1% rispetto al mese precedente (1,3 miliardi di raccolta a settembre). La spinta alla crescita arriva esclusivamente dai prodotti del risparmio gestito sui quali confluiscono risorse nette per 1,3 miliardi di euro (praticamente il doppio di settembre, quando il dato registrato fu di 628 milioni); si riduce, invece, il volume di raccolta in prodotti in regime amministrato (-26,9%), sui quali gli investimenti netti ammontano a 527 milioni.  

 
FONDI ESTERI, TANTI NUOVI AFFLUSSI – La raccolta netta realizzata attraverso la distribuzione diretta di quote di Oicr torna a essere positiva, per un valore complessivo di 434 milioni di euro.  Prevalgono le sottoscrizioni sia sui fondi esteri, per 400 milioni di euro, sia sulle gestioni collettive di diritto italiano, per 37 milioni, mentre sui fondi speculativi si realizzano disinvestimenti netti per poco più di 3 milioni di euro. 
 
ASSICURATIVO SUGLI SCUDI  -  Il comparto assicurativo attrae più della metà degli investimenti netti effettuati sui prodotti del risparmio gestito, con una raccolta netta di 698 milioni di euro (+34,4%). Aumentano sia i premi netti versati sulle unit linked (+26%), pari a 543 milioni, sia quelli destinati a polizze vita tradizionali (+69,2%), pari a 171 milioni.  Il bilancio mensile delle gestioni patrimoniali individuali è di 145 milioni di euro; la crescita osservata è attribuibile esclusivamente alle Gpf, sulle quali confluiscono risorse per 161 milioni, mentre il saldo delle movimentazioni sulle Gpm è negativo per 16 milioni di euro. 
 
RACCOLTA RETI VALE IL 40% DEL SISTEMA – Il contributo mensile delle reti al sistema di Oicr aperti, attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote, si attesta, pertanto, su un ammontare di 1,2 miliardi di euro, pari al 40,7% della raccolta netta complessiva dell’intero sistema fondi (2,9 miliardi di euro). L’investimento in titoli in regime amministrato è negativo per 254 milioni di euro: i dati, per i quali si conosce la ripartizione per tipologia, evidenziano la prevalenza degli ordinativi di vendita su tutte le macro categorie di titoli. Il saldo della liquidità è positivo per 781 milioni di euro. Infine, il numero di promotori finanziari con mandato dalle società rientranti nell’indagine dell’Assoreti si attesta a 21.886 (ma il dato stimato per l’intera compagine associativa è di 24.818 pf); di questi, 21.212, risultano operativi. Il numero di clienti primi intestatari, invece, sale a 3,591 milioni.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, da Assoreti un nuovo progetto di formazione certificata

Reti, un semestre a passo svelto

Consulenza, le reti devono devono accelerare su team e clienti condivisi

NEWSLETTER
Iscriviti
X