Wells Fargo, sono 3,5 milioni i conti finti

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 1 Settembre 2017 | 09:49
A fare il calcolo è stata la stessa banca, chiedendo scusa e impegnandosi a distribuire ulteriori 3,7 milioni di dollari ai clienti “frodati”.

LO SCANDALO – Lo scandalo dei conti finti  aperti all’insaputa dei clienti di Wells Fargo è di proporzioni maggiori rispetto alle iniziali stime: sono 3,5 milioni, il 67% in più di quanto calcolato in precedenza. A fare il calcolo è stata la stessa banca, chiedendo scusa e impegnandosi a distribuire ulteriori 3,7 milioni di dollari ai clienti “frodati”.  Ma il “mea culpa” non è bastato a placare le critiche contro la terza maggiore banca americana, di cui molti chiedono il totale azzeramento del consiglio di amministrazione. “Ci scusiamo con tutti coloro che sono stati colpiti dalle inaccettabili pratiche di vendita. La nostra priorità è fare la cosa giusta per i consumatori e il completamento dell’analisi interna è un’importante pietra miliare”, ha dichiarato Tim Sloane, l’amministratore delegato di Wells Fargo, riferendosi all’esame interno che ha rivelato 1,4 milioni di conti finti in più rispetto all’iniziale stima di 2,1.  Da quando lo scandalo dei conti aperti all’insaputa dei clienti è esploso nei mesi scorsi, Wells Fargo ha cambiato
l’amministratore delegato e parte del consiglio di amministrazione, oltre ad aver pagato una multa da 100 milioni
di dollari alla Consumer Financial Protection Bureau.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dividendi, tre big cap da non abbandonare secondo Morningstar

Ecco che cosa comprano i fund manger americani

Banche centrali: aumentano le attese per il taglio dei tassi

NEWSLETTER
Iscriviti
X