Le banche utilizzano sempre più i prestiti alle imprese per avere liquidità dalla Bce

A
A
A
di Gianluca Baldini 23 Dicembre 2015 | 09:49
Aumentano i prestiti alle imprese utilizzati come garanzia per ottenere liquidità dalla Banca Centrale Europea.

PIU’ PRESTITI PIU’ LIQUIDITA’ – Le banche stanno utilizzando sempre di più i prestiti alle imprese come garanzia per ottenere in cambio liquidità dalla Bce. È quanto emerge da un articolo di Milano Finanza secondo cui nell’ultimo anno i crediti sono passati dal 13% al 21% dei collaterali degli istituti, arrivando a fine settembre a un valore netto di 55 miliardi.

MERITO DI NUOVE REGOLE DI BANKITALIA
– L’aumento è legato soprattutto alle nuove regole di Banca d’Italia in vigore da settembre 2014, che hanno esteso il collaterale utilizzabile per le banche. I valori, si legge su Mf, sono destinati a crescere ulteriormente. “Le aspettative del 2014 sono state persino superate”, spiega Sandro Cicogna, responsabile di Abaco Pool, la piattaforma di collateralizzazione di Pegaso 2000. “Anche negli ultimi mesi abbiamo notato un significativo utilizzo dei prestiti bancari come collaterale. Le banche stanno iniziando a stanziare in misura rilevante anche prestiti autoliquidanti e a revoca, che devono avere una scadenza certa o rispettare requisiti contrattuali specifici: percio’ questa misura ha avuto un impatto limitato all’inizio. In partenza le banche hanno invece utilizzato soprattutto la possibilita’ di conferire in garanzia portafogli di crediti e non solo singo

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X