Mps cede un miliardo di crediti in sofferenza a Deutsche Bank

A
A
A
Avatar di Redazione 28 Dicembre 2015 | 11:27
La cessione dei crediti è stata realizzata in modalità “pro soluto”, il che significa che la banca non ha alcun obbligo di garantire la solvibilità del debitore.

LA CESSIONE DELLE SOFFERENZEBanca Monte dei Paschi di Siena comunica di aver sottoscritto un contratto di cessione pro soluto e in blocco di un portafoglio di crediti in sofferenza a Epicuro, un veicolo di cartolarizzazione finanziato da società riconducibili a Deutsche Bank. La cessione dei crediti è stata realizzata in modalità “pro soluto”: la banca, cioè, non ha alcun obbligo di garantire la solvibilità del debitore.

IL PIANO INDUSTRIALE – Il portafoglio di crediti in sofferenza ceduto è composto da circa 18.000 posizioni per un valore contabile lordo di circa 1 miliardo (circa 1,7 miliardi, includendo gli interessi di mora maturati e altri addebiti che vengono ceduti insieme al capitale). I crediti in sofferenza ceduti sono prevalentemente unsecured, relativi a controparti societarie e per la grande maggioranza entrati in sofferenza prima del 2009. L’operazione è coerente con il piano industriale 2015-2018 del Monte dei Paschi, che include un programma pluriennale strutturato di cessione per complessivi circa 5,5 miliardi di crediti in sofferenza. Il portafoglio di 1 miliardo si aggiunge alla cessione di 1 miliardo già realizzata a giugno del 2015.

IL CLOSING – L’impatto della vendita sul conto economico e sui ratios patrimoniali di Mps non è significativo, spiega una nota dell’Istituto. L’operazione di cessione, che sarà perfezionata entro il 31 dicembre 2015, è stata avviata nel quarto trimestre 2015 e ha evidenziato un forte interesse da parte degli investitori del settore.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Widiba e Mps, i clienti ai raggi X

Banca MPS, Fiorella Ferri responsabile della nuova Direzione Chief

Mps, quasi un quarto dei ricavi dal wealth management

NEWSLETTER
Iscriviti
X