Banca Etruria, perquisite le sedi di 15 aziende

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 8 Gennaio 2016 | 15:25
Le aziende avevano avuto rapporti con l’istituto di credito aretino. Le perquisizioni rientrano nel terzo dei filoni di inchiesta aperti dalla Procura di Arezzo sul dissesto della banca.

LE PERQUISIZIONI – I finanzieri del Nucleo di polizia valutaria di Arezzo hanno eseguito stamane una serie di perquisizioni in Toscana, Emilia Romagna  e Lombardia, nelle sedi di 15 società che hanno avuto rapporti con Banca Etruria. L’ipotesi di reato è quella della “omessa comunicazione del conflitto di interessi” da parte dell’ex presidente Lorenzo Rosi e dell’ex consigliere Luciano Nataloni, in relazione a finanziamenti concessi dall’istituto di credito a società loro riconducibili: obiettivo degli inquirenti è capire se la banca abbia avuto convenienza ad eseguire certe operazioni (i finanziamenti avrebbero generato perdite per 18 milioni di euro), se siano state rispettate le condizioni di mercato e se esistano relazioni tra le aziende in questione. Si tratta del terzo dei filoni di inchiesta aperti dalla Procura di Arezzo sul dissesto finanziario dell’istituto di credito. I pm coordinati dal procuratore capo, Roberto Rossi, indagano infatti anche sul reato di ostacolo alla vigilanza da parte degli ex vertici (fascicolo aperto nel marzo 2014 dopo la relazione degli ispettori di Bankitalia) e su presunte false fatturazioni.

ACQUISITI I VERBALI – Una delle perquisizioni condotte stamani dalla guardia di Finanza di Arezzo ha riguardato anche la sede centrale di Banca Etruria, in via Calamandrei. Secondo quanto si è appreso da fonti vicine all’inchiesta, sarebbero stati acquisiti i verbali delle sedute dell’ex consiglio di amministrazione dell’istituto presieduto da Lorenzo Rosi. Gli inquirenti intendono accertare, attraverso i verbali, la regolarità delle sedute del cda dell’istituto di credito nelle quali furono decisi gli affidamenti alle società oggetto delle 14 perquisizioni di oggi da parte delle fiamme gialle. In sostanza si intende chiarire il ruolo dell’ex presidente di Banca Etruria, Lorenzo Rosi, e dell’ex consigliere Luciano Nataloni, entrambi indagati nell’inchiesta sul conflitto di interessi aperta dalla Procura di Arezzo, quando furono concessi i fidi alle aziende perquisite.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Etruria, 14 ex dirigenti rinviati a giudizio

Banca Etruria, Fornasari evita due multe

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

Banche “risolte”, c’è tempo fino al 31 maggio per chiedere gli indennizzi

Banca Etruria e le altre, maxi-taglio al personale

Mps e le altre, scudo di stato per 6 banche

Ubi Banca, firmato il contratto di acquisto delle good bank

Banca Etruria e le altre: i rimborsi agli obbligazionisti sopra i 10 milioni

Ubi Banca, slitta l’acquisto delle Good Bank

Good bank, conto alla rovescia per le offerte

Bper punta su Banca Etruria

Banca Etruria e le altre, in arrivo i primi indennizzi ai risparmiatori

Good bank, costi di gestione alle stelle

Good bank, corsa a quattro per le acquisizioni

Good bank, le offerte di acquisto sono tre

Good Bank, Apollo e Lone Star in partita

Banca Etruria, la difesa di Fornasari

Banca Etruria e le altre, i fondi americani pronti a comprarle

Il Decreto Banche è legge

Decreto Banche, oggi il via libera definitivo

Crac banche, rimborso pieno per pochi

Banca Etruria, Bankitalia avvia procedimenti disciplinari

Npl, accordo tra Banca Etruria e Sallustio

Banca Etruria, Altroconsumo allerta i correntisti: chiudete il conto il prima possibile

Banca Etruria valuta un ricorso al Tar contro il commissariamento

Commissariata Banca Etruria

Banca Etruria valuta nuovi tagli

Boom di Banca Etruria a Piazza Affari

Banca Etruria è pronta a diventare Spa

Banca Etruria: spa e partner entro fine anno

Banca Etruria, via libera dal cda per la trasformazione in Spa

Banca Etruria: ritorna la possibile aggregazione con BP Vicenza

Banca Etruria sfoglia la margherita

Ti può anche interessare

Efpa Meeting 2020, tutto rinviato a dicembre

Il Consiglio di Amministrazione di Efpa Italia, nel corso della riunione tenutasi giovedì 2 aprile, ...

Oggi su BLUERATING NEWS: svolta della vigilanza

Non perdete la puntata di oggi di Bluerating News, in diretta su Bfc alle 19.00 e disponibile in pod ...

Credem, le persone prima di tutto

Credem prosegue gli investimenti nelle iniziative che permettono di valorizzare l’equilibrio vita- ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X