Pf Awards 2016, è di Fineco la medaglia d’oro nella Costruzione del portafoglio

A
A
A
di Chiara Merico 15 Marzo 2016 | 11:16
Per lo spazio dedicato ai consulenti premiati nell’ambito del PF Awards 2016, il focus di oggi è su Andrea Romei, medaglia d’oro nella categoria Costruzione del portafoglio

Per lo spazio dedicato ai PF Awards 2016 in collaborazione con PF-Professione Finanza, il focus odierno è su Andrea Romei di Fineco (nella foto), medaglia d’oro nella categoria Costruzione del portafoglio.

IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER OGNI ESIGENZA – “Il mio percorso lavorativo inizia nel 1989. Avevo 21 anni, e la mia passione per la finanza nasceva già prima di svolgere questa attività. Nel 1988 praticavo l’analisi tecnica facendo grafici sulla carta millimetrata, prelevando le quotazioni da Il Sole 24 Ore”, racconta Romei. “Col passare degli anni, e l’avvento dei computer e internet, la mia passione si è via via evoluta, sia da un punto di vista personale, con l’elaborazione di trading systems e modelli operativi su strumenti derivati e azioni, sia da un punto di vista professionale, con lo sviluppo di sistemi per la gestione e il controllo del rischio nei portafogli d’investimento. Inoltre, confrontandomi tutti i giorni con i mercati e con gli investitori, mi sono reso conto che la maggior parte dei risultati dei nostri investimenti non la fanno i mercati, bensì i nostri comportamenti. Per questo ho deciso di estendere le mie competenze anche nell’ambito della finanza comportamentale. Il mio desiderio di conoscenza mi ha portato a sviluppare un forte interesse verso tutte queste tematiche, con l’unico obiettivo di generare valore ed aiutare i miei clienti a raggiungere i loro obiettivi d’investimento. Essermi specializzato in questi ambiti mi permette di garantire una consulenza professionale, un’elevata personalizzazione del servizio e una qualità impeccabile. Unendo al mio sapere i migliori strumenti tecnici disponibili e il team di professionisti che la banca con la quale collaboro mi mette a disposizione, cerco di essere, per coloro che me ne danno l’opportunità, il punto di riferimento per ogni esigenza finanziaria, previdenziale e patrimoniale, dalla più semplice alla più complessa. Ora, a distanza di anni, la cosa che più di tutte mi rende orgoglioso è il fatto di aver intrapreso questo lavoro rivolgendomi a persone che, pur non conoscendomi, hanno deciso di concedermi la loro fiducia. Molti di essi ancora oggi riconoscono la mia professionalità permettendomi di stare al loro fianco, e a fianco delle loro famiglie, nelle più importanti scelte d’investimento. Questo, oltre ad essere per me un grande piacere, è una soddisfazione sia personale che professionale”.

IL PONTE TRA GLI OBIETTIVI E IL LORO RAGGIUNGIMENTO – “La soluzione alle esigenze d’investimento deve passare, necessariamente, attraverso la costruzione di uno o più portafogli. Solo se si hanno competenze in quest’ambito è possibile fornire soluzioni adeguate al proprio cliente. Essa rappresenta infatti il ponte tra gli obiettivi del cliente e il loro raggiungimento. E’ la prognosi dopo una corretta diagnosi. A mio parere è l’unica tematica che non può essere trascurata. Per questo, un investitore dovrebbe esigere che il proprio consulente sia un professionista competente e qualificato soprattutto in quest’ambito. La costruzione del portafoglio, a mio parere, è l’aspetto più direttamente collegato alla attività di consulente finanziario ed è quello verso il quale dedico i maggiori sforzi di apprendimento, studio e aggiornamento. Faccio il promotore da oltre 25 anni. Nel mio lavoro sono sempre andato oltre le competenze finanziarie che mi sono state richieste. Questo solo per la passione che nutro da sempre per la finanza. I miei clienti, dunque, possono contare sulla professionalità e sull’impegno con cui da sempre svolgo l’attività di promotore finanziario”, conclude Romei.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X