Azimut, nono colpo in Australia

A
A
A
di Chiara Merico 3 Marzo 2016 | 08:31
Il gruppo guidato da Pietro Giuliani ha siglato un accordo per acquistare l’intero capitale di Wealthwise tramite la controllata australiana AZ Next Generation Advisory.

NUOVA ACQUISIZIONE – Azimut ha firmato in data odierna un accordo per acquistare l’intero capitale di Wealthwise tramite la sua controllata australiana AZ Next Generation Advisory Pty Ltd (“AZ NGA”). L’accordo prevede, per il 49%, un concambio di azioni Wealthwise con azioni AZ NGA ed un progressivo riacquisto di tali azioni nei prossimi 10 anni. Il rimanente 51% verrà corrisposto ai soci fondatori in denaro in un periodo di due anni. Questo nono accordo segue l’annuncio dell’acquisizione di Eureka Whittaker Macnaught (“EWM”), Pride Group (“Pride”), Lifestyle Financial Planning Services (“LFPS”), Financial Lifestyle Partners (“FLP”), Harvest Wealth (“HW”), Wise Planners (“WP”), RI Toowoomba (“RIT”) e Empowered Financial Partners (“EFP”) e conferma l’obbiettivo di AZ NGA di consolidare realtà di consulenza finanziaria in Australia che offrono servizi di asset allocation a clienti retail, HNW e istituzionali locali.

UNA SOCIETA’ PLURIPREMIATA - AZ NGA, che ha raggiunto 2,4 miliardi di dollari australiani (l’equivalente di 1,5 miliardi di euro) di masse, è stata costituita a novembre 2014 ed è controllata dal gruppo Azimut, il principale gruppo italiano indipendente nel risparmio gestito fondato nel 1989, che opera in 14 Paesi nel mondo con circa 36,2 miliardi di euro (pari a circa 55,6 miliardi di dollari australiani) di masse in gestione a fine gennaio 2016. Wealthwise è stata fondata da Jamie e Sheila Luxton nel 1986 ed è basata a Perth, Australia Occidentale. Il gruppo impiega 32 collaboratori, di cui 14 financial planners, 6 para-planners e 9 client service officers. Wealthwise è responsabile per circa 377 milioni di dollari australiani di masse (245 milioni di euro) e fornisce una vasta scelta di servizi di consulenza finanziaria tra cui asset allocation, consulenza pensionistica, assicurazioni, pianificazione ed educazione finanziaria strategica alla propria clientela. Nell’ultimo decennio Wealthwise ha ricevuto numerosi premi, tra cui il Financial Wisdom Practice of the Year nel 2005, 2006, 2008, 2009 e 2015. Ha inoltre vinto il Western Australian Practice of the Year 9 volte nelle ultime 10. Nel 2014 ha vinto il National advice quality award mentre i consulenti Paul Turner e Gus Sadri hanno vinto l’Advice quality award individuale. La società ha inoltre vinto il WA Investor Choice award nella categoria Financial Adviser. Joseph Hoe, che ha vinto il State AFA award per l’educazione finanziaria, siede sul Consiglio di Future 2, la fondazione benefica per la FPA. I fondatori di Wealthwise, Jamie e Sheila Luxton, hanno firmato un accordo a lungo termine per assicurare la continuità del business. Il controvalore dell’operazione, includendo sia la parte in denaro sia il concambio azionario, è di circa 9,5 milioni di dollari australiani, equivalente a circa 6,2 milioni di euro. Il completamento dell’operazione è previsto per marzo 2016, successivamente al risolversi di alcune condizioni previste nel contratto di compravendita. Wealthwise opera tramite l’Australian Financial Services License del proprio licenziatario emessa da parte del regolatore locale (ASIC); l’acquisizione non sarà in ogni caso soggetta all’approvazione dell’autorità locale.

CONTINUEREMO A CRESCEREPaul Barrett, ceo di AZ NGA, dichiara: “Siamo molto contenti di dare il benvenuto a Wealthwise nella famiglia dei financial planners di qualità di AZ NGA. Jamie, Sheila ed il team sono sempre stati all’avanguardia nella pianificazione finanziaria a Perth, e sono un esempio per l’intera industria. Wealthwise ha costruito un forte business model ma allo stesso tempo non ha rinunciato ad un approccio familiare e concentrato sul cliente”. Jamie Luxton commenta: “Siamo onorati di unire le forze con una società così fortemente proiettata verso il futuro. Crediamo ci saranno maggiori opportunità di far crescere il business ma anche di allargare il livello dei servizi offerti ai nostri clienti, senza contare le opportunità di carriera per il nostro team di talenti”. Pietro Giuliani, presidente e ceo di Azimut Holding, commenta: “Nei primi due mesi del 2016 siamo riusciti a consolidare due realtà di consulenza finanziaria profittevoli, con oltre 0,5 miliardi di (0,32 miliardi di euro) di masse, guidate da professionisti di talento e con un track record di successo. Convinti del nostro impegno nel lungo termine e della nostra solidità finanziaria, continueremo a crescere in Australia per creare una piattaforma solida a beneficio di tutti i nostri clienti e azionisti”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Eni rialza la testa a Piazza Affari ma per ora resta incastrato in un trading range

Materie prime in tensione in scia allo scontro Cina-Usa e Cina-Australia

Borsa Italiana, al via il Virtual Italian Equity Roadshow Asia & Australia

NEWSLETTER
Iscriviti
X