Credit Suisse indagata a Milano

A
A
A
di Andrea Giacobino 10 Marzo 2016 | 07:43
L’ipotesi investigativa è di aver messo in atto una maxi frode fiscale, realizzata tramite false polizze assicurative.

Una maxi-frode fiscale realizzata tramite false polizze assicurative. E’ l’ipotesi investigativa che ha portato la Procura di Milano a indagare Credit Suisse Ag per responsabilità amministrativa degli enti, la n.231 del 2001.

L’inchiesta nasce da accertamenti che la Guardia di Finanza sta effettuando da tempo su 13-14 mila clienti italiani, che avrebbero portato all’estero circa 14 miliardi di euro attraverso false polizze assicurative, che sarebbero servite a eludere il Fisco italiano. Nell’inchiesta, ancora in costo, vengono ipotizzati i reati di frode fiscale, ostacolo all’attività di vigilanza, riciclaggio e abusivismo finanziario.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti