Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con l’esercizio della professione

A
A
A
di Chiara Merico 10 Marzo 2016 | 10:23
La risposta esatta alla domanda pubblicata ieri, a proposito del rischio di finanziamento del terrorismo, era quella contraddistinta dalla lettera D.

RISPOSTA “D”- La risposta esatta alla domanda pubblicata ieri, a proposito del rischio di finanziamento del terrorismo, era quella contraddistinta dalla lettera D. La riproponiamo qui di seguito.

Ai sensi del decreto legislativo 21 novembre 2007 n. 231, quale, tra i seguenti, rappresenta un criterio generale che un intermediario finanziario è tenuto a osservare per la valutazione del rischio di finanziamento del terrorismo:

A: l’attività svolta in modo occasionale dal cliente
B: l’iscrizione del soggetto a determinate liste politiche
C: la religione professata dalla controparte
D: l’area geografica di residenza del cliente  

NUOVO QUESITO – La domanda di oggi nell’ambito della nostra training class dedicata alla formazione dei consulenti finanziari riguarda l’esercizio della professione. Mettetevi alla prova e tornate domani a verificare la risposta.

Il promotore finanziario esercita:

A: professionalmente l’offerta fuori sede come consulente indipendente, agente collegato ma non come mandatario
B: abitualmente l’offerta fuori sede come agente o mandatario ma non come dipendente
C: professionalmente l’offerta fuori sede come dipendente, agente o mandatario
D: professionalmente l’offerta fuori sede come dipendente, agente o mandante

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti