Bankitalia trema: 50 Bcc fragili

A
A
A
di Chiara Merico 22 Marzo 2016 | 10:18
Questi istituti presentano coefficienti di capitale e tassi di copertura inferiori rispetto alla media del sistema bancario italiano. E vanno incontro a probabili tensioni per la difficoltà di alimentare il patrimonio.

L’ALLARME – Cinquanta banche di credito cooperativo presentano coefficienti di capitale e tassi di copertura inferiori rispetto alla media del sistema bancario italiano. Lo ha ricordato ieri, secondo quanto riferisce MF – Milano Finanza, il capo della Vigilanza della Banca d’Italia Carmelo Barbagallo. Nel suo intervento alla fondazione Italianieuropei, Barbagallo ha espresso apprezzamento per gli emendamenti alla riforma delle Bcc; un anno fa le banche fragili erano 70, su un totale di circa 370 istituti di credito cooperativo. Nell’attuale scenario, ha sottolineato Barbagallo, “aumenta la probabilità che un numero non marginale di Bcc vada incontro a tensioni a causa della difficoltà di alimentare il patrimonio nella misura e con la rapidità imposte dal contesto regolamentare, istituzionale e di mercato”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti