Credit Suisse, la scure cade su altri duemila posti di lavoro

A
A
A
di Chiara Merico 24 Marzo 2016 | 08:37
La banca svizzera ha annunciato che ridurrà ulteriormente gli impieghi nella sua divisione Global Markets.

TAGLI ULTERIORI – Altri duemila tagli per Credit Suisse: la banca svizzera ha annunciato che ridurrà ulteriormente gli impieghi nella sua divisione Global Markets. Il gruppo guidato da Tidjane Thiam intende portare la base dei costi sotto i 18 miliardi entro il 2018: la base dei costi della divisione Global Markets passerà dai 6,6 miliardi di fine 2015 a 5,4 miliardi a fine 2018. L’istituto ha precisato che saranno soppressi complessivamente seimila posti di lavoro nel 2016: 2800 tagli sono già stati attuati. Lo scorso 4 febbraio, durante la presentazione dei conti 2015, Credit Suisse aveva invece parlato di una riduzione di circa quattromila impieghi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti