Pf Awards 2016, è di Widiba la medaglia d’oro nell’Analisi di mercato

A
A
A
di Chiara Merico 29 Marzo 2016 | 09:33
Per lo spazio dedicato ai consulenti premiati nell’ambito del PF Awards 2016, il focus di oggi è su Giuseppe De Maio, medaglia d’oro nella categoria Analisi di mercato

Per lo spazio dedicato ai PF Awards 2016 in collaborazione con PF-Professione Finanza, il focus odierno è su Giuseppe De Maio di Widiba (nella foto), medaglia d’oro nella categoria Analisi di mercato.

UNA FUNZIONE SOCIALE – “Ho conseguito la laurea in Commercio internazionale e Mercati Valutari nel 1993 presso l’Università Parthenope di Napoli. Sono iscritto all’Albo promotori finanziari dal 1995 e sono un professionista certificato EFPA dal 2009. L’attività di consulente finanziario è iniziata per caso, rispondendo ad un annuncio di Finanza & Futuro, società con cui poi ho lavorato fino al 2003. Dal 2003 fino al 2010 ho lavorato con Unicredit Xelion Banca (oggi Fineco), dal 2010 sono Personal Financial Adivisor di Banca Widiba”, racconta De Maio. “Mi occupo anche di formazione nell’ambito della WidiAcademy: la scuola di formazione di banca Widiba volta a formare giovani laureati da avviare poi all’attività di consulente finanziario. Nel corso degli anni l’attività di consulente finanziario ha acquistato sempre maggiore dignità fino ad avere oggi, a parer mio, una vera a propria funzione sociale. Al centro della pianificazione finanziaria vi è sempre la persona con i suoi obiettivi da raggiungere, i suoi sogni. Una fase importante della pianificazione finanziaria è l’implementazione del piano di investimento, con la scelta delle strategie e di adeguati ed appropriati strumenti finanziari. Nell’attuale contesto di mercato e nell’attuare tali scelte di investimento, un ruolo importante lo ricopre l’analisi di mercato, attività che consente di apportare piccoli aggiustamenti tattici alla strategia concordata nella fase di costruzione del piano di investimento. Anche nella fase di monitoraggio del piano di investimento, attività importante per tenere sotto controllo performance e rischio, l’analisi di mercato riveste un ruolo altrettanto cruciale. Un esempio banale, credo, possa meglio esplicitare i concetti su indicati, se so che sto in inverno e devo uscire non indosserò mai una maglietta leggera pantaloncini corti e ciabatte, perché per quanto possa essere una bella giornata di sole, un colpo di freddo me lo prenderò comunque. In definitiva non si può prescindere dall’analisi di mercato nel momento in cui si fa vera pianificazione finanziaria, attività forse da non condividere necessariamente con tutti i suoi tecnicismi con i clienti, ma che comunque crea valore aggiunto per tutti gli operatori del mercato, non solo i clienti quindi”.

UN FUTURO PIU’ SERENO – “Affiancare le famiglie nella loro pianificazione finanziaria, previdenziale, parlare di protezione della persona oltre che del patrimonio, significa poter garantire alle persone un futuro più sereno, soprattutto in un contesto come è quello attuale dove il welfare state arretra sempre di più. Attenzione quindi massima alla persona, ai suoi obiettivi e perché no anche ai suoi sogni, e non ai prodotti, ridotti soltanto a meri mezzi per raggiungere obiettivi condivisi. L’agire quindi in scienza e coscienza nel rapporto con la clientela diventa per me cruciale nel rapporto con i risparmiatori. Di conseguenza la continua ricerca, il continuo studio ed aggiornamento professionale risulta, ovviamente, attività irrinunciabile. Tutto quanto detto risulta necessario ma, purtroppo, da solo non basta, anche il cliente/risparmiatore deve fare la sua parte”, sottolinea De Maio. “E’ il cliente che deve avere innanzitutto consapevolezza dei propri bisogni, che deve mettere in condizione il consulente di far bene il proprio lavoro, molto spesso il peggior nemico dei propri risparmi è il risparmiatore stesso, che ha bisogni inconsapevoli, latenti, non espliciti, che fa scelte, troppo spesso, dettate dall’emotività, che non è affatto avvezzo a ragionare per obiettivi ed a lungo termine. Ed ecco quindi che per far sì che il cerchio si chiuda, tutte queste lacune devono essere colmate. Da qui l’idea dei ‘salotti finanziari’ dove, con linguaggio semplice ed in modo interattivo si affrontano temi di natura finanziaria e previdenziale oltre che fiscale e di protezione. Anche la tecnologia diventa un valido aiuto di diffusione della conoscenza ed ecco che sul mio sito www.giuseppedemaio.it nella sezione “educational”, i risparmiatori possono trovare i vari video di formazione finanziaria relativi ad incontri già avvenuti, oltre alle schede di presentazione su molteplici temi di natura finanziaria. Partecipare alla creazione del benessere della famiglia di oggi e di domani è per me motivo di soddisfazione ed orgoglio e tutte le mie forze sono protese in tal senso. Il mio vero datore di lavoro è il mio cliente

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Reti e consulenti, una nuova evoluzione è già iniziata

Consulenti, Widiba è la banca sostenibile che cercate

Banca Widiba, risparmio gestito a gonfie vele

NEWSLETTER
Iscriviti
X