Pf Awards 2016, è di Widiba la medaglia d’oro nella Costruzione del portafoglio

A
A
A
di Chiara Merico 1 Aprile 2016 | 09:25
Per lo spazio dedicato ai consulenti premiati nell’ambito del PF Awards 2016, il focus di oggi è su Nicola Vasiento, medaglia d’oro nella categoria Costruzione del portafoglio.

Per lo spazio dedicato ai PF Awards 2016 in collaborazione con PF-Professione Finanza, il focus odierno è su Nicola Vasiento di Widiba (nella foto), medaglia d’oro nella categoria Costruzione del portafoglio.

UNA RELAZIONE MOLTO FORTE – “L’esperienza maturata come consulente di portafogli, mi ha arricchito molto consentendomi di instaurare con i miei clienti un relazione molto forte, confidenziale e allo stesso tempo professionale, facendomi accettare quasi ‘come uno di famiglia’”, racconta Vasiento, che si è aggiudicato la medaglia d’oro in questa edizione dei Pf Awards anche nella categoria Consulenza all’impresa (leggi qui). “In sedici anni di lavoro, ci sono tanti episodi che potrei citare come casi di assoluto successo, ma uno su tutti lo ricordo particolarmente. Rguarda un mio cliente primario, il quale era giunto a me dopo aver chiesto informazioni ad un suo amico che era già mio cliente. Durante il primo incontro, mi studiò da capo a piedi soppesando ogni singola parola. Mi ha studiato per più di venti minuti senza quasi proferire parola, all’improvviso si alza e da un mobiletto estrae una pila di documenti alta più di 50cm. e finalmente parla: “Queste sono le carte di tutti i miei investimenti, oramai non ci capisco più niente, per favore dammi una mano”. Il lavoro di mappatura e comprensione dei documenti mi ha impegnato per quasi una settimana. Al successivo incontro ho presentato un report in cui riepilogavo e ordinavo tutto il suo patrimonio. Alla fine dell’incontro e dopo avergli dato tutti i chiarimenti che chiedeva, mi ha interrotto e ha detto: “Ho deciso: d’ora in avanti ti occuperai delle mie cose e mi aiuterai a non fare più errori nel gestire i miei soldi”. Preciso che l’iniziativa è stata tutta sua, e in un successivo incontro mi ha confessato di aver preso quella decisione perché non gli avevo chiesto di diventare mio cliente.Nel suo modo di vedere avevo dimostrato interesse per lui come persona e non al suo patrimonio. Tutto ciò accadeva più di 5 anni fa, e ancora oggi ogni volta che lo incontro per parlare delle sue cose mi ringrazia in quanto con il mio aiuto ha potuto permettersi di andare in pensione in anticipo e di poter affrontare il futuro con meno preoccupazioni”.

COINVOLGERE IL CLIENTE
– “L’essenza del mio lavoro è rendere disponibili ai miei clienti le mie conoscenze e le mie capacità al fine di poter permettere loro il lusso di non avere preoccupazioni finanziarie. Sempre più mi sto specializzando nella consulenza successoria e nella tutela patrimoniale, in quanto ritengo che la protezione e la trasmissione di patrimoni costruiti nell’arco di una vita debba essere accuratamente pianificata”, sottolinea Vasiento. “Da sempre, ancor più in questo nuovo ambito lavorativo, ho come primario obiettivo il coinvolgimento del cliente nella gestione del suo portafoglio, in particolar modo se si è in presenza di aziende. La consulenza aziendale è l’altra mia passione. La gestione del patrimonio aziendale, a prescindere da come esso è formato, è diventato con il tempo un requisito imprescindibile del professionista se si vuole approcciare a clientela di elevato standing, e soprattutto, è un requisito sempre più richiesto da tale target di clientela”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Reti e consulenti, una nuova evoluzione è già iniziata

Consulenti, Widiba è la banca sostenibile che cercate

Banca Widiba, risparmio gestito a gonfie vele

NEWSLETTER
Iscriviti
X