Pf Awards 2016, è di Widiba la vincitrice nella Relazione con il cliente

A
A
A
di Chiara Merico 6 Aprile 2016 | 08:30
Per lo spazio dedicato ai consulenti premiati nell’ambito del PF Awards 2016, il focus di oggi è su Monica Gardella, vincitrice nella categoria Relazione con il cliente.

Per lo spazio dedicato ai PF Awards 2016 in collaborazione con PF-Professione Finanza, il focus odierno è su Monica Gardella di Widiba (nella foto), vincitrice nella categoria Relazione con il cliente.

UN LAVORO DA AMARE – “Le dinamiche emotive dell’agire sono degne di attenzione e cura tanto quanto quelle razionali o forse lo sono anche di più, poiché ne siamo meno consapevoli. Avere cura della relazione con il cliente significa, per me, non dimenticare mai che di fronte a me ho una persona con un mondo interiore che merita rispetto, mettersi in ascolto delle persone, legittimarne le scelte fatte e le paure che abbiano impedito di farne altre, incoraggiandole a recuperare e consolidare la fiducia in se stesse e nella propria capacità di attivare processi di cambiamento efficaci e di compiere scelte funzionali ad incrementare il proprio benessere”, racconta Gardella, che in questa edizione del Pf Awards ha vinto anche nella categoria Consulenza alla famiglia (leggi qui). “Il valore aggiunto della cura della relazione con il cliente consiste nell’ aiutarlo a portare avanti le sue scelte con serenità e con il minor livello di ansia possibile, nella solida convinzione di avere al suo fianco non un guru che gli fornisce soluzioni miracolose confezionate nel segreto delle sue stanze, ma un consulente che lo ascolta, lo comprende, lo rispetta, ha a cuore il suo benessere e lo mette in condizioni di prendere le decisioni funzionali ad ottenerlo, conservarlo ed accrescerlo, con coerenza, competenza e continuità. Occorrono anche flessibilità nell’approccio, capacità di favorire e gestire il cambiamento, di lavorare individualmente ed in gruppo con altri professionisti, ricerca dell’eccellenza e nervi saldi. Tutto questo significa dedicare tempo, tanto, che inevitabilmente viene sottratto ad altre occupazioni ed alla vita personale. Per questo penso si possa fare bene il mio lavoro solo amandolo ed essendo profondamente convinti della sua utilità per le persone che se ne avvalgono”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Reti e consulenti, una nuova evoluzione è già iniziata

Consulenti, Widiba è la banca sostenibile che cercate

Banca Widiba, risparmio gestito a gonfie vele

NEWSLETTER
Iscriviti
X