Super comitato sull’educazione finanziaria, c’è anche Ocf

A
A
A
di Maria Paulucci 12 Settembre 2017 | 09:16
A fine mese una nuova riunione del comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria.

È programmata per fine mese la prossima riunione del comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria diretto da Annamaria Lusardi (nella foto), economista esperta specializzata nel campo dell’educazione finanziaria, e al quale partecipa anche Carla Rabitti Bedogni in rappresentanza dell’Ocf. Obiettivo dell’incontro sarà, anticipa l’autorità di vigilanza, “individuare le prime iniziative concrete per avviare rapidamente un’attività di sensibilizzazione e informazione propedeutica alla vera e propria educazione in campo finanziario, assicurativo e previdenziale”.

Nel corso della prima riunione, che si è svolta il 6 settembre, il comitato EduFin ha preso in esame una rassegna comitatointernazionale delle esperienze degli oltre 60 Paesi che hanno adottato una strategia nazionale per l’educazione finanziaria, il censimento – realizzato da Banca d’Italia, Consob, Ivass, Covip, Feduf e Museo del Risparmio – delle numerose ma frammentate iniziative avviate anche in Italia e i dati disponibili sul livello di educazione finanziaria degli italiani in comparazione con quello di altre nazioni.

Il comitato, ricorda Consob, “è stato introdotto dal legislatore con l’obiettivo di promuovere e programmare iniziative di sensibilizzazione e di educazione finanziaria ed è stato istituito con decreto del ministro dell’Economia e delle Finanze di concerto con il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il ministro dello Sviluppo economico”. Accanto ad Annamaria Lusardi, nel comitato siedono 10 membri designati da amministrazioni centrali, autorità finanziarie, Organismo di vigilanza e tenuta dell’Albo unico dei consulenti finanziari e Consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti.

“Un serio programma per l’educazione finanziaria deve avere una prospettiva di lungo periodo”, ha affermato nel corso dell’incontro Lusardi, “ma dobbiamo cominciare subito a mettere in moto attività di sensibilizzazione perché chiunque si trovi a fare scelte di gestione del proprio reddito o del proprio patrimonio sia consapevole che risparmio, investimento, assicurazione e previdenza svolgono tutti un ruolo importante nel determinare il proprio benessere economico nel presente e nel futuro”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dws e N26, stretta della Consob tedesca

300 mila euro dalla cliente, consulente in Versilia finisce nei guai

Criptovalute, anche la Banca Centrale dei Paesi Bassi contro Binance

NEWSLETTER
Iscriviti
X