Oam, stretta sui consorzi di agenti in attività finanziaria

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 22 Aprile 2016 | 08:15
Per l’organismo non saranno più ammissibili i consorzi che svolgono attività di promozione di contratti per la concessione di finanziamenti.

LA STRETTA – Non saranno più ammissibili i consorzi tra agenti in attività finanziaria che svolgono attività di promozione di contratti per la concessione di finanziamenti. Lo ha affermato, secondo quanto riferisce MF – Milano Finanza, l’Oam, l’organismo presieduto da Antonio Catricalà che, sotto la vigilanza di Bankitalia, si occupa della gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziarie e dei mediatori creditizi. Secondo una comunicazione inviata dall’Oam agli operatori di mercato, il rischio è che gli agenti in attività finanziarie consorziati, avvalendosi di consorzi difformi dalla normativa, riescano ad aggirare le regole, in particolare il principio del monomandato, oltre che le norme su vincoli, assetti organizzativi e controllo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Decreto Ristori bis, la proposta di un agente per aiutare i professionisti

Tutto pronto per l’esame Oam

Assicurazioni, la rivolta degli agenti

NEWSLETTER
Iscriviti
X