Lloyds Bank taglia 600 posti di lavoro

A
A
A
Daniel Settembre di Daniel Settembre 26 Aprile 2016 | 12:38
La banca di proprietà dello Stato britannico chiuderà inoltre 21 filiali. Decisioni che rientrano nel progetto di ristrutturazione dell’istituto.

I TAGLI – Continuano le cure dimagranti da parte delle banche internazionali. Come riporta il Financial Times, Lloyds Bank sta infatti tagliando 600 posti di lavoro e chiudendo 21 filiali. Si tratta di decisioni che fanno parte del progetto di ristrutturazione della banca deciso nell’ottobre del 2014 e che prevede in totale tagli di 9.000 posti di lavoro e la chiusura di 200 filiali.

LE ALTRE BANCHE – Non si tratta di una mossa isolata. Le banche di tutto il mondo stanno tagliando il personale negli ultimi mesi, costrette da bassi rendimenti a causa di tassi ai livelli minimi e dalle incertezze dei mercati finanziari. Royal Bank of Scotland ha recentemente annunciato il taglio di 600 posti di lavoro nell’ambito dei piani di riduzione dei costi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X