Fideuram e B. Mediolanum comandano, Azimut vince nel gestito

A
A
A

Torna il sole sul business del reti a marzo con dieci player su tredici che registrano una raccolta netta positiva.

Marco Muffato di Marco Muffato28 aprile 2016 | 12:00

LA CLASSIFICA DI MARZO. La buona novella del mese di marzo per le reti è che torna il sole sul business, con la riscossa del risparmio gestito (vedi i risultati complessivi riportati da Bluerating.com qui) tornato ampiamento positivo per dieci player su tredici, compresi tutti i big del mercato. Secondo quanto riportano i dati Assoreti è confermato il terzetto di testa di febbraio. E’ ancora primo posto del podio per Fideuram ISPB con una raccolta netta positiva per +583,8 milioni di euro, di cui +331,9 nel gestito; secondo per Banca Mediolanum con +573,3 milioni di cui +212 nel gestito. Terza posizione per Banca Generali con +415,4 milioni di cui +272,3 in gestito. Ma il risultato che più balza all’occhio è tra gli inseguitori: Azimut infatti ha conseguito il risultato più significativo nel risparmio gestito con + 374,1 milioni di euro a fronte di un risultato di raccolta netta finale positiva per +322,5 milioni, causato dalla raccolta negativa sull’amministrato.  Bene anche FinecoBank (+356 milioni di euro di raccolta netta), Allianz Bank (+303 milioni), Finanza & Futuro (+174,5 milioni), IW Bank (+43,7), Widiba (+42,4), Credem (+32,4 milioni). Negativi invece i risultati complessivi di raccolta netta di Veneto Banca (-5,8 milioni di euro), Consultinvest (-7,3 milioni) e il fanalino di coda Banca popolare di Vicenza (-13,9 milioni).

LA CLASSIFICA DEI PRIMI TRE MESI. Il terzetto al comando a marzo guida anche la classifica del primo trimestre 2016. Fideuram ISPB ha realizzato da gennaio a marzo una raccolta netta positiva per +1,88 miliardi di euro (ma è negativa sul gestito per -323 milioni di euro), seguita da Banca Mediolanum per +1,72 miliardi e terza Banca Generali con +1,52 miliardi. Anche nel trimestre Azimut consegue il risultato commerciale migliore sul gestito con +884 milioni di euro.
 

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bluerating Awards 2018, ecco le dodici reti in gara

La grande festa sta per finire?

L’estero spinge la raccolta Azimut

Azimut, tre motivi per cui fa gola a Mediobanca

Mediobanca-Azimut, botta e risposta tra le righe

Azimut, raccolta a tutto gas

Azimut? Vale 50 euro

Azimut, Donatoni si prende il WM…e non solo

Azimut, utile sopra le attese

Azimut pigliatutto nei reclutamenti

Azimut, l’estero trascina la raccolta

Debutta Azimut Private Debt

Parte IMPact Sim, i tre supergestori ex di Azimut tornano in scena

Azimut, che colpi nel Nord Ovest

Il ruggito di Azimut nel reclutamento

Fideuram ISPB in cima, Azimut in fondo

Il deal Sofia fa bene alla raccolta di Azimut

Peninsula, dove investe il nuovo socio di Azimut

Azimut, Giuliani: “Credono in noi”

Azimut si rafforza con un nuovo socio

Azimut investe nell’olio biologico

Azimut prende 11 private banker da Fineco

I fondi di Sofia ora sono di Azimut

Azimut, nuovo socio in vista

Timone Fiduciaria salirà in Azimut

Azimut, frenata d’inizio anno

 Azimut, patto di sindacato in manovra

Azimut, l’estero sorregge la raccolta

Azimut e Banca Generali regine dei dividendi

Reclutamento, tre big in doppia cifra

Martini (Azimut CM): “I nostri piani per il ricambio generazionale”

Azimut CM, il 2018 parte a forza 20

Azimut, arriva il cedolone

Ti può anche interessare

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Cosa è rimasto della possibilità di convertire le Lire in Euro ...

Consulenti sempre più sul trono del gestito

Importante crescita della raccolta segnalata da Assoreti. Il 75% degli apporti netti dell’industri ...

Pallavolo, Credem sponsor della serie A maschile

Per le prossime tre stagioni il massimo campionato si chiamerà Serie A Credem Banca. ...