Azimut, altra acquisizione in Australia

A
A
A

Il gruppo guidato da Pietro Giuliani compra Sterling Planners, società di consulenza finanziaria specializzata nei servizi previdenziali

Andrea Telara di Andrea Telara29 aprile 2016 | 11:42

SHOPPING IN AUSTRALIA – Il gruppo Azimut si espande ancora in Australia con l’acquisizione dell’intero capitale della società di consulenza finanziaria Sterling Planners (SP),  che è leader di mercato nei servizi di trasferimenti dei fondi pensione inglesi verso il sistema della previdenza australiano (superannuation). L’accordo prevede una duplice operazione. Il 49% dell’acuisizione verrà pagato con un concambio di azioni Sterling Planners con titoli di Azimut Az Nga (controllata australiana di Azimut) e poi un progressivo riacquisto di azioni di quest’ultima nei prossimi 10 anni. Il rimanente 51% verrà invece corrisposto in denaro ai soci fondatori della società australiana in un periodo di due anni. L’operazione appena effettuata segue l’annuncio dell’acquisizione di una decina di altre società in Australia e conferma l’interesse di di Az Nga verso realtà della consulenza finanziaria che offrono nel paese oceanico servizi di asset allocation a clienti istituzionali, retail e investitori di fascia alta classificati come Hnwi, high net worth individual.

OPERAZIONE MILIONARIA – Il prezzo complessivo dell’acquisizione, includendo sia la parte in denaro sia il concambio azionario, è di circa 4,5 milioni di dollari australiani, equivalente a circa 3,1 milioni di euro. Il completamento dell’operazione è previsto entro maggio 2016. Sterling Planners è membro della Fortnum financial advisory network e ha vinto nel 2015 il premio Fortnum Practice of the Year e Fortnum Operational Excellence. Lavora principalmente con società di consulenza australiane e inglesi e propone soluzioni di superannuation alle persone che si trasferiscono dall’Inghilterra all’Australia. Inoltre, SP offre servizi di consulenza finanziaria tra cui una gestione attiva del risparmio, consulenza previdenziale, assicurazioni, pianificazione ed educazione finanziaria strategica alla propria clientela.

QUASI 2 MILIARDI DI MASSE – “Sterling Planners è per noi una scelta naturale” ha dichiarato Paul Barrett, ceo di AZ Nga, la controllata australiana di Azimut che ha ormai masse in gestione per 2,8 miliardi di dollari australiani (equivalenti a 1,9 miliardi di euro). “Diamo il benvenuto a Sterling Planners nella famiglia di Az Nga”, ha detto invece Pietro Giuliani, presidente di Azimut Holding , sottolineaqndo come la società neo-acquisita permetta ad Azimut di aggiungere alla sua piattaforma anche delle competenze specifiche sul mercato dei servizi previdenziali.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Azimut pigliatutto nei reclutamenti

Azimut, l’estero trascina la raccolta

Debutta Azimut Private Debt

Parte IMPact Sim, i tre supergestori ex di Azimut tornano in scena

Azimut, che colpi nel Nord Ovest

Il ruggito di Azimut nel reclutamento

Fideuram ISPB in cima, Azimut in fondo

Il deal Sofia fa bene alla raccolta di Azimut

Peninsula, dove investe il nuovo socio di Azimut

Azimut, Giuliani: “Credono in noi”

Azimut si rafforza con un nuovo socio

Azimut investe nell’olio biologico

Azimut prende 11 private banker da Fineco

I fondi di Sofia ora sono di Azimut

Azimut, nuovo socio in vista

Timone Fiduciaria salirà in Azimut

Azimut, frenata d’inizio anno

 Azimut, patto di sindacato in manovra

Azimut, l’estero sorregge la raccolta

Azimut e Banca Generali regine dei dividendi

Reclutamento, tre big in doppia cifra

Martini (Azimut CM): “I nostri piani per il ricambio generazionale”

Azimut CM, il 2018 parte a forza 20

Azimut, arriva il cedolone

Albarelli (Azimut): “Così lavora il nostro Global Team di gestori”

Azimut, marzo deboluccio

Le donne d’oro, Di Pietro (Azimut): “Contano i numeri”

Azimut, compreremo ancora

Azimut prende Bocchin

Secondo miglior utile della storia per Azimut

Azimut, Timone Fiduciaria punta a salire

Azimut, raccolta granitica a febbraio

Azimut punta sempre più sulla Cina

Ti può anche interessare

Mifid 2, tutte le paure dei consulenti

Tra le maggiori preccupazioni spicca la trasparenza dei costi che sarà imposta dal 3 gennaio 2018 ...

Tris d’assi per Banca Mediolanum

La rete guidata dal direttore Stefano Volpato ingaggia a marzo un ex Finanza & Futuro e due ex b ...

Società abusive, tutti gli allerta dall’estero

Le autorità di vigilanza di Regno Unito (Financial Conduct Authority – Fca),  Svizzera (Swis ...