Pf Awards 2016, è di Banca Euromobiliare la medaglia d’argento nella Tutela patrimoniale

A
A
A
di Chiara Merico 4 Maggio 2016 | 09:11
Per lo spazio dedicato ai consulenti premiati nell’ambito del PF Awards 2016, il focus di oggi è su Giovanni Mocci, medaglia d’argento nella categoria Tutela patrimoniale.

Per lo spazio dedicato ai PF Awards 2016 in collaborazione con PF-Professione Finanza, il focus odierno è su Giovanni Mocci di Banca Euromobiliare (nella foto), medaglia d’argento nella categoria Tutela patrimoniale. 

DUE FILONI – “La mia attività nasce sui pilastri delle precedenti esperienze lavorative di natura bancaria. Oggi si articola in due filoni principali, peraltro molto correlati tra loro. Il primo filone, la personal & family finance, è la classica consulenza e assistenza di natura finanziaria tipica del consulente finanziario e private banker, cioè l’assistenza sugli investimenti di liquidità, la consulenza sulle successioni, sull’aspetto previdenziale, la protezione di asset e in generale di separazione dei beni dell’imprenditore da quelli dell’azienda”, racconta Mocci, vincitore in questa edizione anche della medaglia d’oro nella Consulenza fiscale alla famiglia. “Il secondo filone, la corporate finance, è invece una assistenza, di natura finanziaria, alle imprese, per esempio la verifica di quale sia il profilo di generazione dei flussi di cassa e come questi si correlino alla produzione di reddito e fiscalità, la valutazione delle scelte di investimento tenendo in considerazione il rating aziendale prima e dopo l’investimento stesso, l’analisi della composizione del capitale di terzi, per tipologia e per quantità, verifica del corretto utilizzo di dette fonti e calcolo del fabbisogno ideale per importo e tipologia, analisi storica dei bilanci per indici e flussi, analisi della possibilità di ottenere, contro garanzie pubbliche, a supporto dei finanziamenti allo sviluppo o alla rinegoziazione del debito, creazione di information memorandum a supporto dei piani di sviluppo. Una delle operazioni che mi ha soddisfatto di più è la partenza di una nuova cooperativa formata dagli ex dipendenti licenziati da una attività in crisi, e gli stessi hanno rilevato l’attività con un piano di rilancio di successo”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X