Widiba manda la formazione In Orbita

A
A
A
di Chiara Merico 4 Maggio 2016 | 12:21
Si tratta di un percorso formativo sul change management della durata di 24 mesi, che vede il coinvolgimento di tutta la linea manageriale, 66 tra area e district manager.

UN PIANO COMPLETO – Widiba continua a investire sulla rete dei consulenti finanziari e avvia In Orbita, un percorso formativo sul change management della durata di 24 mesi. Si tratta di un programma lungo e strutturato che vede il coinvolgimento di tutta la linea manageriale, 66 tra area e district manager. Per arrivare “in orbita” bisogna prepararsi, studiare, allenarsi, lavorare in team. È per questo che Widiba ha sviluppato insieme a Methodos, società leader nella progettazione e attuazione di programmi aziendali di cambiamento culturale, un piano completo incentrato sullo sviluppo di nuove competenze per l’area manageriale. “Abbiamo ascoltato i manager. Abbiamo cercato di capire, anche insieme a loro, come attivare la consapevolezza per affrontare le nuove sfide del mercato e abbiamo sviluppato un percorso di valorizzazione partendo proprio dal manager come figura chiamata alla guida del cambiamento”, spiega Lucia Cagnazzo, cfo e responsabile risorse umane di Widiba. “Un percorso importante sia dal punto di vista dell’impegno richiesto, si tratta di un biennio formativo, che per quanto riguarda l’investimento economico. Widiba ancora una volta attraverso i fatti dimostra come sia centrale nella strategia dell’azienda la componente relazionale e quindi le persone che la possono interpretare in modo sempre più accurato e competente”.

DIVERSI FOCUS FORMATIVI – Si passa dalla scienza delle decisioni alla componente più di gestione delle risorse coordinate attraverso testimonianze, laboratori e confronto diretto tra i partecipanti. Oltre all’accurata selezione dei focus formativi, ciò che contraddistingue il percorso di Widiba è proprio la ricerca continua di metodologie innovative che consentano di restituire la massima efficacia dell’apprendimento. Per riuscire a trasmettere il desiderio di agire sulle nuove consapevolezze e competenze, è infatti fondamentale studiare uno schema di restituzione dei concetti che abiliti la comprensione della loro immediata utilità quotidiana. Ecco perché il processo di formazione, oltre a essere calcolo e scienza è anche e, forse, soprattutto, creazioni di empatia e dialogo. “Il percorso rientra in un contesto più ampio di valorizzazione della nostra rete di consulenti finanziari anche in vista della MIFID II, che dal nostro punto di vista rappresenta la più grande opportunità degli ultimi 25 anni per i professionisti che stanno vivendo un profondo cambiamento culturale e di approccio ai clienti”, dichiara Massimo Giacomelli, responsabile della rete di Widiba. “Il modello di business di Widiba coniuga l’anima della piattaforma con quella della consulenza, per cui è molto attenta agli sviluppi tecnologici ma soprattutto alla gestione della relazione e della consulenza patrimoniale. Il consulente di domani non sarà solo un consulente che si occupa dell’asset allocation, ma dovrà essere in grado di interpretare i bisogni del mercato aiutando ogni singolo cliente a realizzare i propri obiettivi”. Il programma vedrà nel prossimo futuro il coinvolgimento di tutti i consulenti attualmente in rete e quelli che si uniranno alla squadra Widiba.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Reti e consulenti, una nuova evoluzione è già iniziata

Consulenti, Widiba è la banca sostenibile che cercate

Banca Widiba, risparmio gestito a gonfie vele

NEWSLETTER
Iscriviti
X