Banche, Intesa Sanpaolo guida la classifica degli utili

A
A
A
Andrea Telara di Andrea Telara 16 Maggio 2016 | 09:30
Profitti netti trimestrali di oltre 800 milioni per l’istituto guidato da Carlo Messina. Seconda Unicredit con 400 milioni circa

PROFITTI MILIARDARI – In totale quasi 1,2 miliardi di euro. A tanto ammontano gli utili netti trimestrali realizzati dalle maggiori banche italiane, secondo la classifica riportata dal Corriere Economia. Al vertice si piazza Intesa Sanpaolo con 806 milioni di euro di profitti netti. Segue Unictedit con 406 milioni di euro. Sui conti di entrambi gli istituti ha pesato negativamente i soldi dati al Fondo Atlante, al quale i maggiori gruppi bancari del paese hanno contribuito con un apporto di 845 milioni di euro ciascuno. Senza queste due operazioni, dunque, gli utili di Intesa e Unicredit sarebbero stati sensibilmente più alti. A terzo posto della classifica si piazza Banca Mps, con un utile trimestrale di 93 milioni di euro mentre Bpm arriva quarta con un risultato netto di 48,3 milioni e supera Ubi Banca, che chiude il primo quarter con 42,1 milioni di profitti. Tra i risultati maggiori istituti del paese, spicca la perdita di oltre 314 milioni del Banco Popolare, dovuta alle rettifiche sui crediti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Intesa Sanpaolo, 32 nuovi certificati Premium Cash Collect

Banche, tutto da rifare: con il Covid bruciati 10 miliardi di ricavi

Intesa Sanpaolo, doppia emissione obbligazionaria in valuta estera

NEWSLETTER
Iscriviti
X