Atlante può comprare 40 miliardi di Npl

A
A
A
di Andrea Telara 14 Giugno 2016 | 10:51
Secondo le stime di Bankitalia, il fondo salva banche ha potenzialità notevoli nel rilevare i crediti deteriorati.

POTENZIA DI FUOCO – Circa 40 miliardi di euro. E’ la capacità massima del Fondo Atlante nel rilevare gli Npl (non performing loans), cioè i crediti deteriorati oggi in pancia alle banche italiane. A sostenerlo sono alcune stime rese note ieri da Giovanbattista Sala, capo della divisione Gruppi Bancari di Bankitalia. A detta di Sala, il fondo salva-banche può infatti comprare una quantità di Npl superiore alla sua dotazione di capitale iniziale (4,3miliardi di euro). Questo grazie all’utilizzo della leva finanziaria e grazie a un’attenta pianificazione dei flussi di compravendita dei crediti deteriorati.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

Mps tira un sospiro di sollievo, Bpvi e Veneto Banca non ancora

Mps: il prezzo giusto per gli Npl sarà il 18% o il 20%?

NEWSLETTER
Iscriviti
X