Il Decreto Banche è legge

A
A
A

Via libera al provvedimento che dà gli indennizzi (fino all’80% del capitale) agli obbligazionisti dei 4 istituti di credito falliti nel 2015: Banca Etruria, Banca delle Marche, CariChieti e Carife.

Andrea Telara di Andrea Telara30 giugno 2016 | 07:29

Finalmente, il Decreto Banche è diventato legge, essendo stato approvato ieri a alla Camera con il voto di fiducia. Ci sarà dunque un indennizzo per i risparmiatori traditi che avevano comprato i bond subordinati dei 4 istituti di credito regionali falliti nel 2015: Banca Etruria, Banca delle Marche, CariChieti, e CariFerrara. Il decreto stabilisce un risarcimento automatico, pari all’80% del capitale investito, per gli obbligazionisti che hanno perso tutto dopo il crack. Per avere l’indennizzo, bisogna possedere un patrimonio finanziario inferiore a 100mila euro o un reddito personale complessivo (cioè la somma di tutti i redditi riportati nella dichiarazione fiscale) non superiore a 35mila euro lordi.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Etruria e le altre, maxi-taglio al personale

Decreto Banche, oggi il via libera definitivo

Banca delle Marche, altri sequestri a Bianconi

Ti può anche interessare

Reclutamenti, Fideuram cala il tris d’assi

Ben 14 nuovi ingressi per la rete di casa Intesa Sanpaolo... con tre volti di rilievo ...

Albo: al via entro il 31 ottobre e nuova sede per l’Ocf

Il settimanale Plus 24 del Sole 24Ore annuncio l’arrivo di due emendamenti in Parlamento che fissa ...

Giuliani (Azimut): “Qualcuno specula contro di noi”

Intervista al Sole 24Ore del fondatore del Gruppo Azimut. “Risultati in crescita e utile quasi rad ...