Credit Suisse ingaggia Tommaselli come analista per il settore bancario italiano

A
A
A
di Chiara Merico 21 Luglio 2016 | 07:58
La nomina di Tommaselli, che sarà basato a Londra, si inserisce in un rafforzamento ulteriore della ricerca sulle istituzioni finanziarie con un focus sull’Italia.

LA NOMINA – Credit Suisse, la banca guidata in Italia da Federico Imbert, annuncia la nomina di Carlo Tommaselli (nella foto) ad analista che si occuperà del settore bancario italiano. La nomina di Tommaselli, che sarà basato a Londra, si inserisce in un rafforzamento ulteriore della ricerca sulle istituzioni finanziarie con un focus sull’Italia. Carlo Tommaselli proviene da Société Générale dove, dal 2009, era senior bank analyst prima a Parigi e poi a Milano. Prima di approdare alla banca francese, Tommaselli ha acquisito una importante esperienza come analista delle banche italiane in diverse realtà sia italiane che internazionali: presso CAI Cheuvreux a Milano nel 2006, ancora prima nel 2003 presso ING Wholesale Banking e nel 2002 presso Banca Imi. Dal 2000 al 2002 era già in Société Générale a Milano sempre come bank analyst. Tommaselli ha cominciato la propria esperienza lavorativa nel 1995 in Coopers & Lybrand (ora PriceWaterhouseCoopers). Laureato all’Università Bocconi e ha un master in finanza, Tommaselli è membro dell’AIAF (Associazione Italiana Analisti Finanziari).Si è posizionato al vertice delle classifiche dei migliori analisti stilate da Extel e da Thomson Reuters nel 2006 e nel 2015.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti