Banco-Bpm, arriva l’ok dell’Antitrust

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 27 Luglio 2016 | 06:55
L’Authority ha “deliberato di non procedere all’avvio dell’istruttoria sull’operazione in questione, in quanto essa non dà luogo a costituzione o rafforzamento di posizione dominante”.

OK DELL’ANTITRUST – Arriva il sì dell’Antitrust al progetto di fusione tra Banco Popolare e Banca Popolare di Milano. Lo fa sapere una nota congiunta delle due banche, secondo cui “l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha comunicato l’avvenuto rilascio del nulla-osta antitrust, ai sensi dell’art. 16, comma 4, della Legge 10 ottobre 1990 n. 287”. In particolare, l’AGCM ha comunicato di aver “deliberato di non procedere all’avvio dell’istruttoria sull’operazione in questione, in quanto essa non dà luogo a costituzione o rafforzamento di posizione dominante, tale da eliminare o ridurre in modo sostanziale e durevole la concorrenza”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: Natixis in luce, Banco Bpm in altalena

Banco Bpm guarda alla Consulta per completare procedura recesso

Banco Popolare e Digital Magics: 1 milione di euro a sostegno delle startup

NEWSLETTER
Iscriviti
X