Contini (Cariparma): “Ecco le nostre strategie”

A
A
A
di Chiara Merico 4 Agosto 2016 | 18:02
Offrire una selezione di prodotti personalizzata per la clientela. Paolo Contini, responsabile della direzione private banking e wealth management del di Cariparma Crédit Agricole parla degli obiettivi della sua divisione

Offrire ai clienti una selezione di prodotti di investimento personalizzata in modo da venire incontro alle loro esigenze in qualsiasi contesto di mercato: è questo l’obiettivo della divisione private banking e wealth management del gruppo Cariparma Crédit Agricole.
BLUERATING ne ha discusso con Paolo Contini, responsabile della direzione private banking e wealth management del gruppo.

Nel risparmio gestito qual è la vostra strategia e che servizi proponete?

Da diversi anni la divisione private banking del gruppo Cariparma Credit Agricole adotta una strategia di diversificazione degli investimenti all’interno dei portafogli della clientela nei quali l’asset allocation prevede: l’utilizzo di sicav multimanager attraverso un approccio ‘core-satellite’, la proposta di una gamma di gestioni patrimoniali con un grado crescente di delega e personalizzazione e, in ottica successoria e di tutela patrimoniale, un’ampia gamma di polizze multiramo e unit linked. La stretta collaborazione con le società del gruppo Crédit Agricole e con la sgr Amundi, con la compagnia assicurativa Ca Vita e con la banca d’investimenti Cacib consente di mettere a disposizione della nostra clientela prodotti sempre più di stampo tailor made.

Prodotti e target di riferimento?
Il private banking del gruppo Cariparma Crédit Agricole offre gestione del patrimonio, fondi e sicav multibrand, soluzioni assicurative vita e danni, advisory su titoli, servizi fiduciari, consulenza fiscale, successoria, consulenza creditizia. Il nostro target parte dai 500mila euro. Per la clientela ultra high net worth individuals abbiamo strutturato il mercato Executive, composto da un team dedicato di professionisti.

Quali e quanti sono i vostri partner?

La divisione del gruppo ha avviato una stretta collaborazione con Amundi, la sgr del gruppo che mette a disposizione un servizio di advisory e due diligence con il quale selezionare le sicav best in class dei player terzi. Attraverso questo processo di selezione ci si può avvalere degli strumenti di oltre venti case d’investimento internazionali.

Avete in programma nuovi accordi di collaborazione?
L’approccio attuale è punta a supportare il cliente con servizi di advisory e gestione patrimoniale, continuando la selezione mirata di sicav best in class da inserire all’interno di portafogli delegati o consigliati.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Cariparma, Consob approva i supplementi per le Opa

Crc, Carim e Carismi, ok alla fusione in CA Cariparma

Illa: sbarco in borsa sottotono, ma è comunque storia a lieto fine

NEWSLETTER
Iscriviti
X