Libor austrliano, 16 big bank citate in giudizio

A
A
A
di Daniel Settembre 19 Agosto 2016 | 06:59
L’accusa è di aver manipolato il bank bill swap rate (BBSW), l’equivalente australiano del Libor.

L’ACCUSA DI MANIPOLAZIONE – Secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore, sono finite sotto inchiesta 16 big bank, le solita grandi americane, qualche europea, più quelle dell’Oceania. La class action è stata decisa da alcuni fondi Usa alla Corte distrettuale di New York che accusano gli istituti di aver fissato ad arte il bank bill swap rate (BBSW), l’equivalente australiano del Libor, usato per prezzare miliardi di dollari di bond a tasso variabile e prestiti sindacati. Tra gli istituti citati in giudizio anche Morgan Stanley, Jp Morgan Chase, Citigroup, Bnp Paribas, Rbs, Ubs, Deutsche Bank, Hsbc, Rbc e Credit Suisse.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Svizzera: Libor addio, arriva il Saron

Hsbc Holding paga 100 milioni di dollari per causa legata alla vicenda Libor

Migrazione dal Libor, quali i costi?

NEWSLETTER
Iscriviti
X