Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

A
A
A

Carlo Salvatori, presidente di Bank Lazard, Victor Massiah, ceo di Ubi Banca, e Roberto Nicastro al Banking Summit di The Innovation Group.

Maria Paulucci di Maria Paulucci22 settembre 2017 | 14:42

Carlo Salvatori, presidente di Bank Lazard, Victor Massiah, ceo di Ubi Banca, e Roberto Nicastro, presidente di Cassa del Trentino, hanno partecipato, insieme ad altri importanti operatori del mondo bancario, finanziario e digitale, al Banking Summit organizzato da The Innovation Group, che si è tenuto il 21 e 22 settembre a Saint-Vincent. I tre top manager hanno tracciato, insieme agli altri esperti, le linee guida che le banche italiane dovranno adottare entro i prossimi due o tre anni per rimanere competitive sul mercato. Accanto a loro, a testimoniare come le tecnologie digitali possano generare miglioramenti e innovazioni, sia di prodotto che di processi, Neil Costello, chief marketing officer di Atom Bank, Silvio Fraternali, responsabile area strategie operative integrate di Intesa Sanpaolo Group Services, e Roberto Ferrari, chief digital & innovation officer di Mediobanca.

Tra i protagonisti anche Gregorio De Felice, chief economist di Intesa Sanpaolo, e Giovanni Razzoli, CFA di Equita SIM, che giovedì 21 settembre hanno aperto i lavori della sessione plenaria insieme a Ezio Viola, amministratore delegato di The Innovation Group, dando il via a un confronto sulla capacità delle banche di continuare ad attrarre clienti e investitori nell’attuale contesto storico ed economico. Marco Onado, professore senior di Economia degli intermediari finanziari dell’Università Bocconi e autore del libro “Alla ricerca della banca perduta”, ha accompagnato gli ospiti e i relatori in una conversazione sull’analisi delle trasformazioni avvenute nei sistemi finanziari, sulla configurazione attuale delle banche e sul loro ruolo nell’economia globale.

Fintech e banche, nuove tecnologie e digitalizzazione dei servizi finanziari, omnicanalità e nuovi modelli di business, cloud e sfide di cybersecurity sono stati alcuni dei temi affrontati. La riorganizzazione dei sistemi informativi e dei processi per gestire l’innovazione digitale ed essere più efficienti sono aspetti importanti in grado di incidere sul cambiamento del settore dei servizi finanziari: ne hanno discusso Alessandro Campanini, group cio di Mediobanca, Gianmatteo Manghi, direttore commerciale di Cisco Systems Italy, Alexey Popov, ceo di Spitch, Francesco Sferlazza, chief transition officer di Ing Bank Italy, e Andrea Scavolini, partner di Iconsulting. Qui maggiori dettagli sui temi e i protagonisti della due giorni.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Le pagelline dei conti delle reti (quotate)

Un appello a Di Maio per parlare anche di consulenza

Finanziamenti, nel 2018 piccolo è meglio

Banche, quanti tagli alle filiali

Caso Galloro, la risposta di Südtirol Bank

Intesa Sanpaolo è la miglior banca italiana

Banche, in Europa fusioni all’orizzonte

Consulente sospeso, riabilitato, risospeso e poi radiato

Consulenza, tra banche e reti non c’è storia

Massimo Doris vale 100 milioni

Bancari e consulenti, quando un robot li sostituirà

Südtirol Bank pesca l’asso da Fideuram

Fineco, quanto è buono il gestito nella raccolta

Diamanti, si ritiri chi può

Divergenze sulla governance, si dimette il presidente di Banca Carige

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Ti può anche interessare

CheBanca! ingaggia 9 cf in Campania ex Azimut e Banca Mediolanum

Nove nuovi professionisti entrano a far parte della struttura coordinata da Giovanni Gargiulo, distr ...

Servizi di pagamento, la banca responsabile in caso di frodi informatiche

Domanda. Ho letto di una recente sentenza di Cassazione relativa alle frodi informatiche, in base al ...

Consob, cartellino rosso a quattro società

Le società offrivano servizi e attività di investimento in violazione dell’articolo 18 del Tuf. ...