Banca Mediolanum, estate a forza 9

A
A
A

A luglio e a agosto il gruppo guidato da Massimo Doris ha reclutato un’altra schiera di consulenti finanziari, portando a 77 gli ingaggi da inizio anno

Andrea Telara di Andrea Telara22 settembre 2017 | 12:47

Sono 9 i professionisti entrati a far parte tra luglio e agosto della rete di Family Banker di Banca Mediolanum, 5 dei quali con una decennale esperienza bancaria. Salgono così a 77 i nuovi professionisti inseriti dall’inizio dell’anno nella squadra capitanata dal direttore commerciale Stefano Volpato, di cui 38 provenienti da altre banche.
Nel dettaglio l’elenco dei 5 nuovi banker di provenienza bancaria: Emanuele Bellezza, Barbara Boesso, Maria Luisa Toffoli, Riccardo Tomaso Bottari e Alfonso Santaniello.
Emanuele Bellezza si inserisce nel team di Luca Testolina, regional manager dell’Emilia, per operare a Piacenza. Bancario dal 2001, dapprima nell’allora Banca Agricola Mantovana e dal 2007 in Cariparma Crédit Agricole, Emanuele Bellezza lascia il ruolo di “manager di zona retail” e il coordinamento di 9 filiali e di 53 risorse complessive.
La squadra di Antonio Cibin, regional manager del Triveneto Est, si arricchisce di due nuove professioniste: Barbara Boesso e Maria Luisa Toffoli che saranno attive rispettivamente a Padova ed Udine. Bancaria presso l’allora Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo dal 1989, Boesso si occupa da sempre della gestione a 360 gradi dei risparmi delle famiglie, ricoprendo diversi ruoli da “coordinatore commerciale privati” a direttore di filiale. Entrata nell’ex Banca Popolare di Codroipo nel 1984, Toffoli lascia invece la mansione di “gestore premium” che ricopriva dal 1991, anno dell’incorporazione di Banca Popolare di Codroipo nell’allora Banca Antonveneta.
Opera a Bergamo, all’interno del gruppo guidato da Ciro della Valle, regional manager della Lombardia, Riccardo Tomaso Bottari. Il professionista entra in Intesa San Paolo nel 2003 e vi rimane per 5 anni, nel 2008 passa in Unicredit che ora lascia con il ruolo di “gestore first investimenti commerciale”.
Il team di Costante Turchi, regional manager di Lazio, Campania e Sardegna, si arricchisce con l’ingresso di Alfonso Santaniello, attivo su Avellino. Santaniello lascia il ruolo di “condirettore filiale imprese”, che ricopriva in Banco BPM dal 2014, dopo aver scalato tutta la carriera bancaria, iniziata nel 1979 nell’allora Banca Sannitica, confluita negli anni nell’ex Banca Popolare di Novara.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Doris (Banca Mediolanum): “La Mifid 2? Valorizzerà la consulenza finanziaria”

Soldi in Svizzera, radiato un cf ex Mediolanum (e sospeso un altro)

Doris, un tesoro da 100 milioni

Ti può anche interessare

Agenzia delle entrate sui bond: credito d’imposta anche se non c’è rimborso

Domanda. Possibile che non si riesca a far recuperare almeno il credito di imposta per i tanti che ...

Diamanti in banca, come riavere i soldi da Intesa Sanpaolo

L’invito dell’associazione dei consumatori Aduc a recarsi in agenzia senza passare dall’interm ...

Bufi (Anasf): le mani di Mifid 2 nelle tasche dei consulenti

I rischio per i professionisti nascosti dietro la direttiva ...