Reti, agosto da record per la raccolta

A
A
A
di Andrea Telara 28 Settembre 2017 | 11:44
Nel mese scorso, secondo i dati di Assoreti, i consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede hanno registrato flusso netti positivi per 2,9 miliardi.

Raccolta ottima nel mese scorso per le reti di consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede che  hanno avuto il miglior risultato di sempre  relativo al mese di agosto. Secondo la rilevazione effettuata da Assoreti,  i network dei financial advisor nazionali hanno registrato flussi netti positivi pari a 2,9 miliardi di euro. Gli investimenti si concentrano ancora sui prodotti del risparmio gestito, sui quali sono confluite risorse nette per 2,6 miliardi di euro, pari all’89% dei volumi complessivi del mese, mentre le movimentazioni sui prodotti in regime amministrato registrano un saldo positivo per 310 milioni di euro.

La raccolta netta realizzata tramite le distribuzione diretta di quote di Oicr è pari a poco meno di 1,6 miliardi di euro, mantenendosi su livelli simili a quelli del mese precedente; da una parte gli investimenti continuano a coinvolgere principalmente le gestioni collettive domiciliate all’estero, sulle quali confluiscono risorse nette per 1,1 miliardi di euro, dall’altra migliora il saldo delle movimentazioni sugli Oicr di diritto italiano, con sottoscrizioni nette complessive pari a 321 milioni di euro.

Sostanzialmente stabile rispetto al mese precedente anche il bilancio mensile delle gestioni patrimoniali individuali, pari a 294 milioni di euro; diversamente rispetto al mese di luglio, gli investimenti netti coinvolgono principalmente le Gestioni Patrimoniali Mobiliari (Gpm) con 232 milioni di euro. Si riduce, invece, la raccolta netta realizzata nel comparto assicurativo/previdenziale: i premi netti versati ammontano a 734 milioni di euro e coinvolgono principalmente le unit linked (320 milioni) e le polizze multi-ramo (264 milioni).

Il contributo mensile delle reti al sistema di Oicr aperti, attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote, si attesta su un ammontare di 2,1 miliardi di euro, pari a circa il 43% delle risorse nette totali confluite nel sistema fondi (4,9 miliardi di euro). Dall’ inizio dell’anno l’apporto delle reti sale così a 21,9 miliardi di euro, rappresentando il 40% degli investimenti netti complessivi realizzati sulle gestioni collettive aperte (54,8 miliardi di euro).

La raccolta netta realizzata sui titoli in regime amministrato è negativa per 160 milioni di euro. I dati, per i quali si dispone della ripartizione, evidenziano la prevalenza degli ordinativi di acquisto sui titoli azionari e sugli exchange traded products, mentre le vendite prevalgono sui titoli di Stato, sulle obbligazioni e sui certificates. Il saldo della liquidità è positivo per 470 milioni di euro.

Ad agosto i clienti primi intestatari dei contratti sono saliti a a 3.98 milioni circa. Il numero di consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede, con mandato dalle società rientranti nell’indagine dell’Assoreti, è pari a 22.447 unità; di queste, 22.139 unità risultano effettivamente operative (con portafoglio maggiore di zero).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, da Assoreti un nuovo progetto di formazione certificata

Reti, un semestre a passo svelto

Consulenza, le reti devono devono accelerare su team e clienti condivisi

NEWSLETTER
Iscriviti
X