Assopopolari si scaglia contro le norme europee sui crediti deteriorati

A
A
A
di Andrea Telara 9 Ottobre 2017 | 12:37
De Lucia Lumeno: “Un intervento arbitrario che produrrebbe effetti nefasti sull’economia”.

“Le nuove norme sugli Npl annunciate dalla Presidente del Meccanismo di vigilanza unico europeo, Danièle Nouy, rappresentano una modifica delle regole del gioco mentre il gioco è in corso e dopo che quelle stesse regole erano già state cambiate profondamente”. E’ quanto ha affermato il segretario generale di Assopopolari, Giuseppe De Lucia Lumeno.

“Si tratta, dunque, di un intervento arbitrario che produrrebbe effetti nefasti sull’economia”, ha aggiunto De Lucia Lumeno, “non norme di regolamentazione ma provvedimenti di politica economica che la soffocherebbe proprio mentre si intravedono timidi cenni di ripresa. Tutto il contrario di quello che la Bce, con una politica monetaria espansiva e non indolore, sta perseguendo da oltre due anni. Un accanimento soprattutto per le piccole e medie imprese che rappresentano la spina dorsale dell’economia, almeno, in Italia. Tutto il contrario di quanto avviene negli Usa dove il Governatore della Fed, Janet Yellen si è pronunciata in favore di regole “fatte su misura” per tener conto delle dimensioni degli istituti e delle loro complessità”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Assopopolari, una cooperazione bancaria a misura di sostenibilità

Assopopolari, sempre più vicini a famiglie e imprese

Assopopolari, 100 milioni per finanziare opere di carattere sociale

NEWSLETTER
Iscriviti
X