Santander, Agos, Compass e Blackstone in due diligence per Creditis

A
A
A

Questi i pretendenti che avrebbero presentato una manifestazione d’interesse per le attività di credito al consumo di Banca Carige.

Maria Paulucci di Maria Paulucci11 ottobre 2017 | 09:02

Tre gruppi industriali come Santander, Compass (Mediobanca) e Agos Ducato (jv tra Credit Agricole e Banco Bpm) e fondi internazionali di cui fanno parte gli americani di Blackstone e Varde Partners oltre agli inglesi di Crc (Christofferson, Robb & Company) e Chenavari Investment Managers. Sono questi i pretendenti che – secondo quanto risulta a Il Sole 24 Ore Radiocor Plus – hanno presentato una manifestazione d’interesse per le attività di credito al consumo di Banca Carige. Ieri gli advisor di Kpmg hanno così avviato il processo di due diligence sulle proposte ricevute per Creditis servizi finanziari con l’obiettivo di arrivare a individuare una rosa di nomi nel giro di un mese da portare poi alla trattativa finale.

La tabella di marcia prevede infatti che le offerte vincolanti arrivino per metà novembre. Secondo il piano di Carige la vendita dell’asset – avendo la necessità di alcuni via libera autorizzativi – sarà completata all’inizio del 2018, probabilmente entro marzo. L’istituto ligure, che ha Creditis in carico a 40 milioni, punta a ottenere un incasso a tre cifre (già nel 2015 era stata provata la vendita con una valutazione attorno a 75 milioni).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Credito ai consumatori, arriva la nuova app di Agos Ducato

Serve un prestito personale? Ing Direct risponde

Ti può anche interessare

Sanpaolo Invest, Molesini presidente

Molesini prende il posto di Matteo Colafrancesco che aveva lasciato la società lo scorso maggio. ...

La guerra al contante? È un errore

La guerra al contante, che poggia le proprie ragioni sul contrasto all’evasione fiscale e al ricic ...

Credit Agricole, utile miliardario nel trimestre

Il gruppo francese ha registrato profitti in calo (-43%) ma sopra le attese. ...