Mps,Credito Fondiario entra nella cartolarizzazione degli Npl

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 20 Ottobre 2017 | 10:45
L’istituto ricoprirà i ruoli di master servicer al perfezionamento della cartolarizzazione del portafoglio di circa 26 miliardi di euro complessivi di crediti in sofferenza del gruppo Mps, e quello di special servicer per una porzione del portafoglio pari a circa 1,3 miliardi di euro.

L’ACCORDO – Credito Fondiario S.p.A, controllato da Tages Group – gruppo attivo nella gestione di investimenti alternativi – annuncia di aver raggiunto l’accordo con Quaestio Capital Management Sgr Spa, che agisce per conto del fondo Atlante II, per ricoprire i ruoli di master servicer al perfezionamento della cartolarizzazione del portafoglio di circa 26 miliardi di euro complessivi di crediti in sofferenza del gruppo Monte dei Paschi di Siena, e quello di special servicer per una porzione del portafoglio di Npl pari a circa 1,3 miliardi di euro. L’inizio dell’operatività è previsto per i primi mesi del 2018, a seguito del perfezionamento della cartolarizzazione atteso entro la fine del 2017. Inoltre, Quaestio, sempre per conto di Atlante II, ha conferito a Credito Fondiario l’incarico di svolgere nel corso dei prossimi mesi le attività di consulenza a supporto del monitoraggio della gestione interinale di Banca MPS in relazione ai crediti ricompresi nel portafoglio. Credito Fondiario rafforza così il proprio posizionamento quale partner integrato di riferimento per la gestione delle attività creditizie deteriorate, accelerando il raggiungimento degli obiettivi del suo piano industriale.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

NEWSLETTER
Iscriviti
X