Mps e Banche venete, quasi 9mila esuberi e 2,8 miliardi di costi

A
A
A

Il settimanale Milano Finanza tira un bilancio di quante risorse assorbiranno i tagli al personale degli istituti di credito in fase di risanamento.

Andrea Telara di Andrea Telara6 novembre 2017 | 10:08

Tagli del personale per 10mila unità e costi totali per 2,8 miliardi di euro. Ecco il bilancio tirato dal settimanale Milano Finanza sulle ristrutturazioni dei principali istituti di credito in crisi, in primis il Monte dei Paschi di Siena e le Banche Venete. Gli esuberi del personale ammontano a 10mila unità (8.800 solo per Mps e le Banche Venete) e, secondo Milano Finanza, avranno un costo di 1,2 miliardi di euro già messi a budget dalle banche, a cui si aggiungono 1,6 miliardi di euro a carico dello Stato per i contributi pubblici dati al Fondo di Solidarietà.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banche fallite, risarcimenti anche per i soci (ma solo in certe condizioni)

L’Arbitro Consob sulle banche venete: “Va risarcito anche l’azionista”

Popolari Venete e risparmio tradito, ancora possibile il ricorso all’Arbitro Consob

Ti può anche interessare

UniCredit al lavoro sul Piano giovani

Lo riferisce MF, precisando che la procedura sindacale per dare il via al confronto sul cosiddetto P ...

Fideuram ISPB corre da sola, B. Generali insegue

Ad agosto altra grande performance nella raccolta netta da parte delle tre reti del gruppo guidato d ...

Consulenti: Consob pubblica il nuovo Regolamento Mercati, in attesa del passaggio all’Ocf

La pubblicazione del nuovo regolamento mercati Consob, attesa da tanti e che avevamo annunciato com ...