Brexit, 50 banche in fuga dal Regno Unito

A
A
A

Secondo la Reuters, decine di istituzioni finanziarie hanno già avviato le pratiche per trasferirsi da Londra.

Andrea Telara di Andrea Telara7 novembre 2017 | 09:48

Secondo quanto riporta l’agenzia Reuters, circa cinquanta banche hanno preso contatto con le autorità di vigilanza europee per avere informazioni su come trasferire le proprie operazioni fuori dalla Gran Bretagna quando Londra lascerà l‘Ue.
La Reuters cita come fonte un funzionario dell’Ue, che riporta le dichiarazioni di Daniele Nouy, responsabile della vigilanza della Bce. Alla riunione dell‘Eurogruppo, Nouy avrebbe spiegato infatti che diverse grandi istituzioni finanziarie che operano nella zona euro dalla Gran Bretagna stanno andando avanti con i propri piani d‘emergenza e alcune hanno già chiesto le licenza per operare nell’Eurozona. Nouy ha tuttavia sottolineato che molte altre banche stanno ancora rinviando i piani post-Brexit e che ciò rappresenta un motivo di preoccupazione per la Bce.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Brexit: per la May dimissioni a giugno

Brexit, rinvio indigesto per l’Unione europea

Bce, non si muove foglia sui tassi. E la Brexit si allontana

Brexit News: May promette le dimissioni se si giunge ad un accordo

Brexit: no deal scongiurato, per ora

Brexit, sterlina tonica in attesa del voto in Parlamento

Brexit, i big del credito evitano l’Italia

Brexit: ora la strada è il rinvio

Brexit, altra sconfitta per la May

Brexit affossa il pil inglese

Brexit, la May nel pantano dopo il no di Juncker

Brexit, la May vuole di nuovo trattare

Etf a prova di Brexit

Brexit, la May si salva

Brexit, le borse non hanno paura

Brexit, rebus aperto dopo il no del Parlamento

Scene da una Brexit

Brexit, oggi la May si gioca tutto o quasi

Brexit, il rinvio è alle porte: domani giorno della verità

Gestori inglesi pronti al risiko post Brexit

Caos Brexit, la May chiede aiuto a Bruxelles

Brexit, la Gran Bretagna può ripensarci

Brexit, a ogni inglese costerà 1.000 ‎sterline

Effetto Brexit, il mercato dei titoli di stato torna a Milano

Le banche d’affari e private in fuga da Londra

Brexit, fuga dei gestori in Lussemburgo

Gam si prepara a una hard Brexit

Dalla Brexit alla Brentry

Brexit, Citigroup punta sul Lussemburgo

Consulenti, in Gran Bretagna la Brexit frena i loro compensi

La Brexit spinge i financial advisor alla condivisione

Le private bank puntano ancora su Londra (nonostante la Brexit)

Citigroup potrebbe assumere 150 dipendenti in Europa a causa della Brexit

Ti può anche interessare

Diamanti e Banco Bpm, gli impegni di Castagna con i risparmiatori beffati

L’amministratore delegato della banca ha incontrato i consumatori e si è impegnato ad adottare so ...

Fondi e commissioni di incentivo, la pacchia è finita

Con l’arrivo dei nuovi rendiconti Mifid 2, anche le ultime case di gestione italiane stanno rivede ...

Widiba, il nuovo volto del reclutamento

Widiba prepara un vero e proprio piano strategico per il reclutamento. Dopo la nomina di Nicola Vis ...