Azimut colpisce ancora in Australia

A
A
A
di Chiara Merico 13 Novembre 2017 | 09:10
Siglato un accordo per acquisire l’intero capitale di Dunsford Financial Planning. Il controvalore dell’operazione, includendo sia la parte in denaro sia il concambio azionario, è di circa 6,1 milioni di dollari australiani.

L’ACQUISIZIONE – Nuovo colpo di Azimut in Australia. Il gruppo, tramite la controllata australiana AZ Next Generation Advisory Pty Ltd, ha firmato oggi un accordo per acquisire l’intero capitale di Dunsford Financial Planning. L’accordo prevede, per il 49%, un concambio di azioni Dunsford Financial Planning con azioni AZ NGA e un progressivo riacquisto di tali azioni nei prossimi 10 anni. Il rimanente 51% verrà corrisposto ai soci fondatori in denaro in un periodo di due anni. Attualmente il gruppo Azimut, attraverso AZ NGA, gestisce 6,2 miliardi di dollari australiani (4,1 miliardi di euro) di masse totali in Australia. Dunsford Financial Planning è presente nella penisola di Mornington, nello stato del Victoria, ed è stata fondata nel 1983 da Mark Dunsford. La società gode di una notevole reputazione nella comunità locale e ha costruito un team di specialisti che segue un numero crescente di clienti e di famiglie nelle diverse generazioni. Tra i servizi offerti: consulenza e pianificazione finanziaria, previdenza sociale e integrativa, assicurazione, pianificazione immobiliare, consulenza aziendale.

CRESCITA SOSTENUTA – Il controvalore dell’operazione, includendo sia la parte in denaro sia il concambio azionario, è di circa 6,1 milioni di dollari australiani (equivalenti a 4,1 milioni di euro). Dunsford Financial Planning opera tramite l’Australian Financial Services License del proprio licenziatario emessa da parte del regolatore locale (ASIC); l’acquisizione non è in ogni caso soggetta all’approvazione dell’autorità locale. Sergio Albarelli, ceo di Azimut Holding, commenta: “Continuiamo a crescere in Australia ad un ritmo sostenuto, implementando con professionisti di rilievo il nostro team per sfruttare al meglio ogni opportunità che si presenterà sul mercato. Prevediamo che il 2017 si concluda con un’ulteriore crescita, sia organica che esterna”.

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, un finanziamento per il “made in Italy”

Consulenti, ecco le banche-reti più “cattive”

Azimut, shopping nella dermocosmesi

NEWSLETTER
Iscriviti
X